Repulisti di libri: un sito per dargli una seconda vita

Per tante di noi, cambio di stagione vuol anche dire affrontare il gravoso problema delle cernite: dai giochi dei bambini all'abbigliamento, dalle cianfrusaglie ai libri, tutto passa sotto le strette maglie del vaglio.

Case sempre più piccole e abbondanza di oggetti che la società consumistica porta con se' rende più frequenti queste operazioni da cui, inevitabilmente, emergono piccoli cumuli o, alla peggio, grandi cataste di oggetti scartati.

Dare una seconda vita agli oggetti che per noi sono di più è, oggi come oggi, un dovere. Regalare vestiti ad amici e parenti, ingegnarsi con il riciclo creativo sono due possibili soluzioni che, spesso, è difficile applicare ai libri: non sempre i nostri amici hanno i nostri gusti in fatto di lettura e le biblioteche hanno parametri piuttosto stretti per accettare volumi in donazione.

Per amore dell'ambiente e della cultura, il macero deve rimanere l'ultima chance per un libro. E così, da un po' di anni a questa parte è stato lanciato un portale che permette lo scambio di libri in sovrappiù fra gli utenti.
BookMoch, questo è il suo nome, permette a ognuno di aprire un account su cui postare i titoli e le relative edizioni dei libri che si vogliono cedere: collezionisti, semplici interessati o associazioni di volontariato possono richiederlo e così far acquisire al donatore dei punti con i quali potrà a sua volta richiedere dei libri.

Un sito, quindi, basato su un sistema misto di baratto e punteggio che permette di disfarci di libri inutilizzati e, col tempo, di portarci a casa nuovi titoli, superando con agevolezza i troppi scrupoli che accompagnano l'abbandono di libri non piaciuti o troppo vecchi.

Lascia un commento