Ritrovare la forma fisica dopo il parto cesareo

ritrovare-forma-fisica

Il sogno di ogni donna è di ritrovare la forma fisica in fretta dopo la nascita del proprio figlio. Ma la realtà è ben diversa: soprattutto nel caso di un parto cesareo. Sarà necessario, pertanto, seguire un programma graduale di allenamento e seguire una dieta sana e bilanciata.

In via preliminare è bene sottolineare che difficilmente nel giro di un paio di settimane è possibile smaltire i chili presi in gravidanza dopo un parto cesareo, pertanto sarà opportuno armarsi di una buona dose di pazienza e non dimenticare che dopotutto si è trattato di una operazione chirurgica invasiva. Proprio per questo motivo è bene non fare sforzi eccessivi e seguire le indicazioni del proprio medico di fiducia. Qualsiasi programma di ginnastica, infatti, deve essere approvato da un professionista e deve essere effettuato solo se la ferita si è completamente risanata.

Eseguire una ginnastica soft

I primissimi esercizi da farsi per ritrovare la forma fisica devono essere piuttosto soft e devono mirare a rassodare i muscoli addominali che, durante la gravidanza, si sono completamente rilassati perdendo la propria elasticità. Prima di qualsiasi esercizio è sempre consigliabile effettuare una sessione di stretching per riscaldare i muscoli.

Ad esempio è possibile eseguire il cosiddetto plank addominale, che, oltre a rafforzare la pancia, fortifica anche le spalle e la schiena. La posizione di partenza è simile a quella delle flessioni, ma il peso, in questo caso, è sostenuto dagli avambracci, mentre i gomiti sono saldamente poggiati per terra. Testa, spalle e piedi, poi, devono essere allineati. Mantenere questa posizione per 40-50 secondi, cercando contemporaneamente di contrarre gli addominali e i muscoli dei fianchi.

Anche una passeggiata di circa 20-30 minuti può essere un buon punto di partenza per riprendere l’attività fisica senza troppe pressioni.

Se decidete di iscrivervi ad un corso perché da sole non sapete darvi un’autodisciplina, consigliamo lo yoga, il pilates e l’acquagym.

La corretta alimentazione

Le mamme che allattano, naturalmente, non possono seguire una dieta ipocalorica, ma devono assumere sia macronutrienti che micronutrienti. Allattare infatti brucia molte calorie ed è necessario avere una riserva calorica sufficiente. Le mamme che non allattano, invece, possono cominciare a seguire un regime alimentare più controllato, ma non eccessivamente drastico. Sarà sufficiente eliminare dolci, grassi, fritture e zuccheri superflui.

Please follow and like us:

1 comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.