Scrub home-made per una tintarella invidiabile

scrub

È tempo di vacanze estive: avete preparato i costumi, i bagagli, e la lista dei posti da non perdere? E vi siete ricordate di preparare la vostra pelle ad accogliere, al meglio, la tanto amata tintarella? Se non lo avete fatto, nessun paura, siete ancora in tempo ad intervenire sul corpo, ripulendolo e depurandolo, dopo il grigiore invernale, aiutandovi con un vero alleato di bellezza: lo scrub.

Lo scrub è una tecnica beauty che consiste in una micro dermoabrasione del corpo, ma anche del viso, volta ad esfoliare la parte superficiale della pelle, rimuovendo le cellule morte, aiutando il rinnovamento cellulare e facendo respirare e brillare, di nuova luce, l’epidermide.

Non da ultimo, la frizione effettuata dallo scrub stimola la pelle, attivando la melanina e favorendo un’abbronzatura più veloce e duratura.

È buona norma effettuare lo scrub non più di una volta a settimana e, sempre, tra un cambio di stagione  e l’altro: è in questi momenti di passaggio, infatti, che la pelle ha più bisogno di essere ripulita e liberata dalle impurità, che con il tempo potrebbero contribuire alla formazione di punti neri, cisti e foruncoli.

Chi non volesse acquistare uno scrub in profumeria o in farmacia, optando per il fai da te ed il risparmio, sarà felice di sapere che in pochi, semplici gesti, è possibile realizzare in casa un perfetto prodotto beauty.

Come?

Provate ad unire un pugno di sale grosso ad un olio emolliente per il corpo: emulsionate il tutto fino a che il composto non sarà ben amalgamato. Entrate nella doccia e dopo aver bagnato la pelle sfregate su cosce, glutei, ventre, schiena braccia il vostro preparato, frizionando con media intensità. Dopo qualche minuto risciacquate con acqua fresca, et voilà: in pochi gesti la vostra pelle sarà più liscia e rigenerata.

Fate attenzione al tipo di pelle: nei casi più delicati, potete sostituire il sale grosso con quello fino, mentre è sconsigliato l’utilizzo dello scrub per il corpo sulla pelle del viso e sulle zone intime, più sensibili.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.