Scuola e riforme: verso il modello Finlandese?

Una nuova riforma scolastica sembra in arrivo. Stavolta l'ispirazione arriva dal Nord Europa: il Ministro Fioramonti ha attentamente studiato il sistema scolastico finlandese e intende importarne in Italia alcune innovazioni.

Il modello finlandese

Il Ministro dell'Istruzione Fioramonti ha dichiarato di essere pronto a innovare la scuola dell'obbligo con una serie di riforme che hanno come ispirazione la Finlandia.

Fioramonti ha studiato il sistema scolastico della terra di Babbo Natale e ha notato diverse innovazioni che potrebbero essere facilmente importate nel nostro Paese.

Gli elementi caratteristici del modello finlandese illustrato dal Ministro sono 3: riduzione dell'orario scolastico, un maggiore utilizzo delle nuove tecnologie e di linguaggi facilmente accessibili per tutti.

Il modello finlandese si basa su una scuola pubblica di qualità e gratuita per tutti. Nelle cittadine più piccole e isolate è addirittura previsto un servizio gratuito di trasporto che permetta ai ragazzi di frequentare le scuole nei paesi vicini.

Come funziona la scuola finlandese

la Finlandia ha ridotto l'orario scolastico e introdotto numerose innovazioni, fra cui un metodo innovativo e semplificato per spiegare e insegnare la matematica e altre materie.

Il tutto grazie all'utilizzo delle nuove tecnologie, sempre più presenti in ambito didattico fin dai primissimi anni della scuola. Le differenze fra il sistema scolastico finlandese e quello italiano sono numerose, a cominciare dalla ripartizione dei gradi scolastici.

Le scuole primarie in Finlandia durano 9 anni, inglobando quelle che da noi sono primarie e secondarie di primo grado, mentre le scuole superiori sono organizzate in modo simile alle nostre università, con la possibilità di essere bocciati su singole materie e dover ripetere unicamente alcuni corsi invece che interi anni.

Per il momento Fioramonti sembra sognare una scuola con meno ore di lezione ma un maggiore livello qualitativo, grazie a linguaggi nuovi e tecnologia alla portata degli studenti.

Please follow and like us:
error