Sostiene l'esame per diventare avvocato ma partorisce durante il test, la storia di Brianna

sostiene-lesame-per-diventare-avvocato-ma-partorisce-durante-il-test-la-storia-di-brianna

A Chicago una donna è diventata mamma e avvocatessa nello stesso giorno: ecco l'incredibile storia di Brianna Hill.

Chicago: mamma e avvocato nello stesso giorno

La storia di Brianna Hill è davvero particolare. Dopo anni di studi alla facoltà di giurisprudenza tutto era pronto per sostenere le sessioni di esame per diventare finalmente avvocato.

In particolare doveva sostenere l'esame di abilitazione per acquisire la licenza di avvocato. Il test, nel rispetto della normativa anti Covid, si stava svolgendo in modalità virtuale ed era strutturato in 4 sessioni, da svolgersi in due giornate consecutive. Brianna era infatti a casa, collegata con il suo supervisore artificiale, ma quando ha sentito la rottura delle acque, è rimasta seduta alla sua scrivania.

Se avesse interrotto il test l'esame stesso sarebbe stato annullato e avrebbe dovuto rifare tutto daccapo. Con una straordinaria forza di volontà, ha invece terminato la sessione e poi si è recata in ospedale per portare a termine il parto.

Ha potuto quindi sostenere le ultime 2 sessioni dell'esame dall'ospedale stesso, dopo aver dato alla luce suo figlio.

 

sostiene-lesame-per-diventare-avvocato-ma-partorisce-durante-il-test-la-storia-di-brianna

La storia di Brianna e le polemiche sul sistema legale in USA

Da un lato Brianna è stata molto ammirata, ma dall'altro la sua storia ha messo in evidenza alcune falle del sistema di sostenimento degli esami in questo momento particolare.

Certo, il suo caso si è rivelato estremo, ma molti partecipanti hanno sottolineato come l'esame in modalità virtuale con un 'supervisore' artificiale abbia mostrato delle falle, non funzionando bene e non permettendo agli esaminandi nemmeno di andare in bagno, pena l'annullamento del riconoscimento facciale.

C'è da dire inoltre che Brianna ha dovuto sostenere quasi per forza l'esame ad ottobre, anche se la data fissata inizialmente risaliva a luglio.

Per ben due volte, a causa della pandemia, gli esami sono stati posticipati, e Brianna avrebbe dovuto quindi scegliere se rinunciare all'abilitazione o partorire. Ha scelto invece entrambe le cose, dimostrando una forza di volontà fuori dal comune.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.