Tendenze hairstyle: è scoppiata la half bun mania

half-bun

Capelli, croce e delizia di ogni donna. Li lasciamo crescere per anni e magari poi, in un impeto di voglia di cambiamento, diamo un taglio netto, oppure li raccogliamo in code e chignon o azzardiamo nuove tinte. Fatto sta che siamo sempre attente alle nuove tendenze in fatto di moda capelli, e che ormai a lanciare i nuovi trend sono le star su Instagram.

È proprio questo il caso della half bun mania, che impazza sul celebre social network e che ha conquistato le donne, ma anche gli uomini. Di cosa si tratta esattamente? L’half bun, letteralmente mezzo chignon, è una pettinatura molto facile da realizzare e che ben si adatta a uno stile casual e non troppo elaborato.

Come si fa l’half bun?

La base di partenza è avere i capelli di una lunghezza almeno media, meglio ancora se mossi. Il risultato, infatti, potrebbe non essere eccellente su una capigliatura liscia, per cui, se avete i capelli dritti e privi di volume, create un po’ di movimento asciugando la chioma con un prodotto volumizzante, per esempio una spuma.

Per realizzare l’half bun, non dovete fare altro che raccogliere i capelli della parte superiore del capo, creare un piccolo chignon arrotolando la ciocca e stabilire se volete posizionarlo sulla sommità della testa oppure un po’ più indietro, per ottenere un bun più basso. A questo punto, fissate il mezzo chignon con delle forcine o, se preferite, con un piccolo elastico e il gioco è fatto.

Se volete vedere qualche esempio, andate a sbirciare le foto di celebrità come Jennifer Lopez e Sienna Miller su Instagram: sono tra le fan più sfegatate di questa acconciatura semplice ma d’effetto, che fa tanto boho-chic.

La pettinatura risulta molto comoda da portare, e pur lasciando il viso scoperto non scopre il collo come un normale chignon. Lasciamoci ispirare, dunque, da uno dei trend più recenti in fatto di capelli, e sperimentiamo un nuovo modo di pettinarci!

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.