The Atlas of Beauty: la bellezza della maternità fa il giro del mondo

the-atlas-of-beauty-la-bellezza-della-maternita-fa-il-giro-del-mondo

Attraverso una serie di immagini davvero mozzafiato, una fotografa ha mostrato in maniera diretta e bellissima lo straordinario rapporto naturale tra mamma e figlio. Gli scatti, realizzati in luoghi diversi del mondo, mostrano con grande maestria una vicinanza fisica e concettuale tra questa coppia di individui unita dalla vita stessa. Vediamo insieme gli le immagini più belle.

La maternità nel mondo

È subito piaciuto all'universo digitale il progetto intitolato The Atlas of Beauty, portato avanti dalla fotografa e, dal 2018 anche mamma, Mihaela Noroc.

La giovane donna ha rappresentato, attraverso scatti fotografici stupendi, il rapporto di amore unico ed indissolubile che lega tra loro una mamma e il proprio bambino. Il suo servizio fotografico ha portato la Noroc a girare il mondo intero, e le ha aperto gli occhi sulla sintonia quasi alchemica tra mamma e figlio.

Un rapporto intrinseco e speciale che supera qualsiasi barriera geografica, culturale o religiosa, e che vive in ogni angolo terrestre come una vicinanza fisica e una connessione naturale veramente fortissima.

Sulla sua pagina Instagram la fotografa ha pubblicato scatti unici che mostrano giovani donne e i loro bellissimi figli, all'interno di un contesto e di una storia che le rappresenta in maniera speciale. La Noroc ha saputo gettare uno sguardo nuovo e particolarmente intenso sulla maternità, attraverso un tour che l'ha portata a conoscere ben 50 Paesi nel mondo.

Gli scatti e le storie

Le tappe che la Noroc ha voluto immortalare attraverso fotografie spettacolari partono dall'Islanda. Nei pressi di Reykjavik, capitale dell'isola nordica, ha scattato una magnifica foto ad Andrea e suo figlio Benjamin.

Il tour mondiale della fotografa ha fatto tappa in Giappone, e più precisamente a Tokyo. Questa volta lo scatto della Noroc ha bloccato un istante meraviglioso della giovane mamma Shiori, e della sua piccola Kanade, di appena 7 mesi.

Dalle Ande in Perù arrivano i protagonisti del terzo scatto del mirabile progetto. La fotografia raffigura Juliana e il piccolo Alex accoccolato sulla sua schiena.

Arriva dalla Germania invece questo scatto che mostra una madre con la figlia al Tempelhofer Feld, un grande parco sul sito di un ex aeroporto. "Il parco raccoglie orti comunitari - ha detto la Noroc - avevano appena finito di piantare frutta e verdura".

Storia di grande impatto quella che racconta invece lo scatto realizzato in Grecia. Una mamma e le sue giovani figlie sono immortalate in un campo profughi, dopo essere scappate dalla guerra in Siria.

Da Kolkata in India arriva la diapositiva che mostra in primo piano Arpita e il suo bimbo.

Ancora una giovane mamma dell'Etiopia e il suo piccolino sono immortalati sulle rive di un fiume a Bahir Dar nella foto successiva.

Cultura e maternità nuovamente centrali nello scatto realizzato in Guatemala, a San Antonio Aguas Calientes. Al centro della foto sono presentate una mamma e le due giovani figlie, che indossano abiti cuciti direttamente dalla donna.

La Noroc ha fatto tappa anche in Italia, e più precisamente a Milano. Dal capoluogo lombardo arriva la storia di Cristina, giovane ballerina, e della mamma, sua prima fondamentale sostenitrice.

Molto intenso il viso di Upasha e della figlia Prayusha, fotografate dalla Noroc a Kathmandu in Nepal.

Leila e il figlio Abtin sono stati fotografati invece a Tehran in Iran, mentre la donna stava aspettando il marito, intento a fare la spesa.

Lo scatto realizzato in Moldavia mostra invece la giovane Ina, che mostra orgogliosa il suo piccolo di solo un mese di vita.

Da Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi, arriva invece l'immagine della giovane mamma Rachel in dolce attesa e a riposo su una panchina del centro.

Jenny e Lily sono state fotografate dall'ideatrice del progetto durante una simpatica passeggiata per il loro quartiere di New York.

In Brasile la fotografa ha incontrato una mamma con le sue due figlie in un coloratissimo quartiere di Rio de Janeiro. La Noroc ha dichiarato di essere stata colpita dai loro occhi, incredibilmente simili.

Un altro scatto della Noroc proviene dal suo passaggio a Bucarest in Romania. Questa volta al centro della bellissima foto ci sono mamma Carmen e le giovani figlie Ranya e Zara.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.