Un papà riscrive la pagella della figlia autistica

un-papa-riscrive-la-pagella-della-figlia-autistica

La piccola Sophie, di appena 9 anni, ha creduto di deludere tutti dopo aver visto la sua pagella piena di voti bassi.

Il suo papà è subito corso ai ripari, riscrivendo una pagella nuova, modificandola con i voti alti, ovvero con quelli che secondo lui avrebbe meritato la sua piccola. Il risultato è stato poi pubblicato su Twitter, riscuotendo tanta approvazione.

Il papà riscrive la pagella di Sophie

Sophie Jackson è una bambina che vive in Australia e che soffre di autismo. Quando ha ricevuto la sua pagella disastrosa è tornata a casa in lacrime, credendo di aver dato un forte dispiacere a tutta la sua famiglia.

Il papà Shane ha subito posto rimedio alla sofferenza, sostituendo le materie con delle peculiarità che contraddistinguono la sua bambina.

Shane ha cambiato le discipline con espressioni come "essere divertente", "amare i cani" o "essere la migliore figlia".

Sophie e la sua nuova pagella

Sophie soffre di disturbo autistico, diagnosticatole da quando aveva soltanto 3 anni.

Nonostante il disagio frequenta la scuola tradizionale, oltre a un corso integrativo che si svolge alcuni giorni alla settimana.

La piccola si è sempre impegnata con i compiti, studiato duramente, quindi non si aspettava di conseguire voti così bassi in pagella. Per queste ragioni il papà, riconoscendo il lavoro della figlia, ha ritenuto di dare poco peso al risultato della pagella e di premiarla lo stesso.

Il papà riscrive la pagella ed è subito successo sul web

Shane ha pubblicato la nuova pagella di Sophie su Twitter, spiegando di voler comunque premiare la figlia autistica che ha sempre affrontato lo studio con molto impegno.

un-papa-riscrive-la-pagella-della-figlia-autistica

Le foto della pagella hanno ottenuto molti apprezzamenti e parole d'elogio, fra cui quelli di coloro che sono vicini a chi soffre di autismo.

Spicca, inoltre, il commento di una insegnante che ha sottolineato l'importanza di premiare l'individualità degli alunni e di non farli mai sentire soli.

Alla fine anche la piccola Sophie ha scritto una pagella per il suo papà, il cui voto non poteva che essere A+, ovvero come migliore.

Lascia un commento