USA: cameriera salva bambino maltrattato grazie a un bigliettino

usa-cameriera-salva-bambino-maltrattato-grazie-a-un-bigliettino

Una cameriera di Orlando, in Florida, ha salvato un bambino maltrattato dai genitori grazie ad un biglietto scritto a mano e molta intraprendenza.

Bambino maltrattato salvato dalla cameriera

Orlando, Florida. Flavaine Carvalho, cameriera in un ristorante, nota una coppia che mangia tranquillamente insieme alla figlia piccola, mentre il loro figlio più grande li osserva senza ricevere cibo. Insospettita, si avvicina e nota che il ragazzino, undicenne, è evidentemente denutrito e ha segni di percosse in volto.

La donna decide quindi di intervenire e scrive su un biglietto un messaggio per il ragazzo. Mettendosi in modo che i genitori non la vedano riesce a comunicare con lui e quindi chiama la polizia.

Uno dei bambini ha un sacco di lividi sul braccio e sul viso e i suoi genitori non gli stanno dando da mangiare, ma all'altro figlio sì" ha detto Flavaine nelle registrazioni della polizia "Sono molto preoccupata e non so cosa fare. Ditemi cosa devo fare?"

E così gli inquirenti hanno portato alla luce una sconvolgente storia di violenze, che per il giovane si è fortunatamente conclusa in modo positivo.

Salvato dalle violenze da una cameriera al ristorante

Il ragazzino, di cui non è stato reso noto il nome, subiva abusi di diversi tipi: privazione del cibo per punizione, ma anche percosse e vere e proprie torture inflittegli dal patrigno. Questo è il quadro emerso dopo l'arresto dei genitori del ragazzo, poiché anche la madre era a conoscenza degli abusi sul figlio.

La coppia aveva anche una figlia, di 4 anni. Entrambi i bambini si trovano ora ospiti di una struttura di accoglienza, mentre i genitori sono in carcere per abusi e negligenza. Tutto questo è stato possibile grazie all'intervento di Flavaine Carvalho che, resasi conto che c'era qualcosa di strano nella famiglia seduta al ristorante, ha trovato il coraggio di intervenire.

La cameriera eroina di Orlando

La donna ha dichiarato di non sentirsi un'eroina e non essere a caccia di riconoscimenti, ma è orgogliosa e felice di aver aiutato il ragazzo. Anche i responsabili del ristorante in cui lavora la donna si sono detti molto fieri del suo operato, grazie al quale una terribile storia di violenza domestica si è conclusa nel migliore dei modi. La donna ora vorrebbe solo poter riabbracciare il ragazzino che ha salvato, desiderio che probabilmente si avvererà in un prossimo futuro.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.