Alcol in gravidanza: può cambiare il volto del bambino?

alcol in gravidanza

Bere alcol in gravidanza è altamente sconsigliato e secondo le ultime scoperte scientifiche anche un bicchiere occasionalmente potrebbe influenzare la crescita del bambino.

Alcol in gravidanza: le nuove scoperte

Un gruppo di ricercatori australiani hanno studiato recentemente il comportamento di un campione di donne sia prima che dopo il parto. Il 27%, tra le 1570 gestanti prese in considerazione, ha dichiarato di aver continuato a bere alcolici, anche in modo non eccessivo, durante i nove mesi di dolce attesa.

In una seconda fase di analisi sono stati fotografati i loro 415 bambini a un anno di età da diverse angolazioni con un software all'avanguardia per ottenere immagini in 3D precise, in grado di rilevare i 7 mila punti del viso dei piccoli. Queste foto sono state messe in comparazione tra quelle dei bambini nati da madri che non avevano assunto alcol in gravidanza e quelle che avevano bevuto.

Alcol in gravidanza: diagnosi precoce per la sindrome alcolica fetale

I risultati, impercettibili all'occhio umano, ma rilevati grazie all'ingrandimento delle immagini in 3D, hanno dimostrato che i neonati che sono stati in contatto con l'alcol già nella pancia, riportano dei cambiamenti nel viso. Hanno gli occhi più sottili e il naso più piccolo e all'insù.

Questa scoperta potrà aiutare a diagnosticare in anticipo la sindrome alcolica fetale e a evitare le conseguenti complicazioni.

1 comment

Lascia un commento