Bambina offesa in spiaggia perché segna goal:"Tu, femminuccia!"

Il mare non è solo divertimento e relax. Capita che in spiaggia si può assistere a delle scene che nel 2016 dovrebbero essere già da molto superate. Il fatto di questi giorni ne è un esempio: una bambina di sei anni è stata insultata dopo aver segnato un gol in spiaggia. Insultata perché femminuccia.

L’insulto in spiaggia alla bambina che gioca a pallone

È accaduto in una spiaggia della Sardegna, a Cagliari. Lo racconta la mamma Enrica Cornaglia su Facebook con indignazione e sconcerto. Questo il suo post sul social:

«La mia bambina ha giocato a calcio in spiaggia con due bambini, lei unica femmina, ha fatto gol e il commento è stato: “Non ci posso credere, mi ha fatto gol una merdosa di femmina” quindi direi che possiamo smettere di parlare di burkini e concentrarci sul crescere figli maschi meno c****i”.»

Il post ha fatto il giro del web ed è diventato virale con tantissimi commenti, ben 5 mila like e più di 7 mila condivisioni.

La bambina, appassionata del pallone come tanti maschietti, a settembre potrà coronare il suo sogno in una squadra di Roma in cui è già stata iscritta dalla famiglia. Perché il calcio non è uno sport solo maschile e il rispetto della donna, un genitore di un bambino lo insegna anche e soprattutto nella vita di tutti i giorni.  

7 comments

Lascia un commento