"Bambini miei, quest'anno vi iscrivo a..."

bambini

Claudio Rossi Marcelli, scrittore per il settimanale de "L'Internazionale", qualche giorno fa scriveva: "La noia dei bambini è l’anticamera della creatività: se li teniamo occupati a ogni ora del giorno, magari diventeranno provetti danzatori in stile Bollywood, ma perderanno l’occasione di immaginarsi il futuro che gli piace di più."

Settembre è il mese dei nuovi inizi, quasi un Capodanno infra-annuale: si ricomincia a lavorare dopo le ferie, riaprono scuole, si fanno buoni propositi. Quali i nostri? E quali quelli per i nostri bambini? Sembra infatti essere divento obbligatorio quel rituale che prevede di organizzare senza un attimo di tregua l'agenda dei nostri figli: il torneo di calcio, il corso di nuoto, la scuola di danza, la lezione di musica. E spesso, per non essere "noiosi", infarciamo le loro giornate con qualche ora di zumba, un corsa per un po' di parkour (quanti di voi lo conoscono, dite la verità!) e una serata di lettura espressiva.

D'altro canto, a onor del vero, va anche ricordato che ci sono ancora gruppi di genitori che, come a suo tempo facevano molti dei nostri, al centro vacanze continuano a preferire una giornata casalinga coi nonni (ahimè, per chi se li può permettere!), un pomeriggio di creatività fai-da-te in giardino o lasciare libera la creatività e il tempo dei più piccoli, così preziosi e un giorno sicuramente ricordati con affetto. D'altro canto, chi non se li ricorda i propri pomeriggi di tanti anni fa ad inscenare fantastiche avventure con bambole, robot e Power Rangers, ad organizzare combattimenti di tiro con l'arco in giardino, o ancora alla ricerca di un famigerato "posto segreto" nascosto dietro l'aiuola del vicino?

E voi, cosa ne pensate? Avete già provveduto a pianificare qualche attività per i vostri bambini in previsione dell'avvio del nuovo anno scolastico? Quali le vostre idee? Esperienze?

Lascia un commento