Il video dell'UNICEF sui bambini migranti che fa riflettere

bambini migranti UNICEF

Il noto fotografo di fama internazionale John Rankin Waddell ha voluto girare un video per l'UNICEF, raccontando gli orrori ed i dolori vissuti dai bambini migranti o che hanno perso le loro famiglie a causa della guerra.

Il video dell'Unicef, della durata di circa un minuto e mezzo, utilizza come protagonisti proprio i bambini che sono sopravvissuti alle guerre combattute nei loro paesi.

Il video dell'UNICEF: Un bambino è un bambino

Il video dell'UNICEF è finalizzato a sensibilizzare l'opinione pubblica, che vede nei rifugiati e nei migranti un'accozzaglia di persone che vanno via dai loro paesi solo per delinquere. Il messaggio del video tende ad abbattere questi pregiudizi, affermando che "un bambino è un bambino", ed in quanto tale ha diritto a vivere con la sua famiglia, a giocare serenamente, a non avere paura.

La commozione di Rankin con i bambini migranti

Rankin ha ammesso di essersi emozionato a lavorare con i bambini, perché non trattengono nessuna emozione ed i loro sentimenti sono puri e sinceri. Ha dichiarato di aver utilizzato nel video bambini che realmente hanno vissuto sulla loro pelle la guerra, perché nei loro occhi è possibile intravedere gli orrori e le paure reali di vittime innocenti.

Lascia un commento