Bambino podalico all'8 mese salvato dalla manovra di un medico (VIDEO)

bambino-podalico

Se il bambino podalico fa pensare che l’unica soluzione sia programmare un parto cesareo, questa notizia e il video che vedrete alla fine dell’articolo vi farà ricredere e cambiare idea.

La storia è alquanto significativa e fa capire che l’esperienza e la competenza medica possono cambiare le sorti di un parto.

Durante la normale visita di routine per la moglie in dolce attesa, Liam Muckleston si è presentato al controllo dal ginecologo pronto a filmare il nuovo appuntamento con il figlio. La donna in attesa alla 36° settimana di gravidanza, e quindi all'ottavo mese, ha scoperto che il suo bambino era in posizione podalica.

Cosa significa quando il bambino è in posizione podalica?

Questa posizione pelvica, che vede il feto seduto nell'utero con la testa verso l’alto e il sederino pronto ad uscire, comporta un parto più delicato rispetto alla normale posizione cefalica, e porta solitamente alla programmazione di un parto cesareo. Questo perché il parto vaginale con bimbo podalico può essere causa di complicanze e mettere in pericolo la salute del neonato e della mamma. Non è un caso quindi che quando si ha una gravidanza con bambino in posizione podalica si decida di programmare il parto cesareo, senza prendere in considerazione altra via.

Durante questo controllo ginecologico, il medico dei Muckleston ha deciso di “risolvere il problema” con la manovra di rivolgimento, anche chiamata Versione Cefalica Esterna (VCE), un movimento che si adotta quando il nascituro è podalico e che aiuta a evitare il parto con l’intervento chirurgico.

Come si attua questa manovra?

Con una sola mano si massaggia l’addome della futura mamma e il medico è capace di girare il bambino in maniera naturale.

La versione cefalica esterna non va improvvisata ma va praticata da un ginecologo esperto che monitori il bambino attraverso l’ecografo tenendo sotto controllo il battito cardiaco.

Il video chiarisce ogni dubbio!

57 comments

    • Lau Cali 10 agosto, 2016 at 19:40 Rispondi

      Idem e sono più che contenta di come sia andata alla fine i dolori passano….. però c’è da vedere ancora era più semplice praticare quest manovra e non un cesario magari per via di problemi fisici alla mamma…..

  1. Barbara Catucci 10 agosto, 2016 at 18:50 Rispondi

    Salvato dal cesareo??? Ma come si fa a scrivere ste cavolate…anzi…la manovra per girarlo è piuttosto cruenta e invasiva e viene fatta solo in ospedale se la Donna è d’accordo…ci manca che escano cialtroni improvvisati.

    • Lu Na 10 agosto, 2016 at 19:19 Rispondi

      Infatti io rifiutai la manovra…. se il mio bimbo non si girava non vedevo perchè obbligarlo… magari aveva i suoi motivi… poi verso la fine si giró da solo!

    • Barbara Catucci 11 agosto, 2016 at 06:12 Rispondi

      Se fosse una manovra priva di rischi non lascerebbero libero arbitrio alle madri, un cesareo all’ospedale costa molto di più di un parto naturale, eppure lasciano scegliere alle madri senza battere ciglio. Quindi o sono ancora pochi coloro che sanno fare questa manovra con sicurezza, o pochi vogliono assumersene la responsabilità visto che il rischio è rottura placenta, sofferenza fetale, più giri di cordone intorno al collo del feto con conseguente cesareo in urgenza. Comunque spero prenda sempre più piede tra i medici competenti (del resto per l’epidurale rispetto all’America abbiamo aspettato 15 anni buoni perché tutti fossero in grado di effettuarla!!!) così da evitare un cesareo.

  2. Teresa Melone 10 agosto, 2016 at 21:50 Rispondi

    Ragazze il cesareo è a tutti gli effetti un intervento e ha i suoi rischi. Salvato eccome. Se si può, il cesareo si evita, aldilà dei discorsi morali ed emozionali. Un bellissimo video!!

    • Samantha Allyson 11 agosto, 2016 at 00:30 Rispondi

      Mia mamma non ha mai fatto questa manovra perché mai avuto problemi, io non ero podalica quindi niente manovra ma anche io quando sono nata stavo rischiando di morire perché avevo il cordone attorno al collo, perciò ti dico che può succedere con o senza manovra

    • Paola Passalacqua 11 agosto, 2016 at 12:30 Rispondi

      Samantha Allyson io so solo che la bambina fino a quel momento stava bene dopo che ho fatto la manovra ha cominciato a perdere peso a farsi sentire poco e mi dicevano che era il poco spazio poi mentre stavo per partorire si sono accorti che il
      Battito è’ diminuito e mi hanno fatto il cesareo d urgenza ,doveva nascere 3.700 peso stimato è’ nata 2.500 cioè il peso registrato a 7 mesi

  3. Claudia D'agate 11 agosto, 2016 at 00:02 Rispondi

    A me podalico è ho fatto il cesario per fortuna perché il bambino stava incastrato quindi con qualche manovra avrei rischiato di fare anche danni al bambino quindi se la natura ha deciso così perché rischiare con manovre invasive

  4. Tommy La Trottola 11 agosto, 2016 at 05:08 Rispondi

    Ero contro la manovra di rivolgimento, da sempre, quando ho scoperto che la mia bimba si presentava podalica, abbiamo deciso di provare, perché il parto naturale è sempre la cosa migliore per mamma e bambino, proprio perché naturale. La manovra non è affatto invasiva perché il medico tenta di accompagnare il bambino e fargli fare una capriola. Nulla di forzato. Con me, hanno provato e la bimba non si è girata. Tra qualche ora farò il cesareo, l’importante è che la mia bimba stia bene, ma farmi aprire la pancia non è naturale come se avessi partorito.

    • Mariarosaria Gatti 11 agosto, 2016 at 17:57 Rispondi

      Anche io ho sperato di poter fare un parto naturale e, fortunatamente, il mio piccolo si è messo in posizione già da un bel po’ di tempo, e ora sono alla 37 esima settimana.
      Immagino quello che provi, ma tu hai fatto di tutto per permettere alla tua piccola di nascere cn un parto naturale, quindi non hai nulla da rimproverarti, sei già un’ottima mamma!
      :)
      In bocca al lupo per tutto!

    • Emanuela Gulisano 11 agosto, 2016 at 22:28 Rispondi

      Posso capirti… Io ho il cesareo fissato giorno 16 perche la piccola è podalica da 3 mesi e non ne ha voluto sapere! Si era parlato con la ginecologa dell ipotesi manovra ma il liquido amniotico doveva essere piu abbondante per favorire il rivolgimento. Sono al secondo parto, il primo naturale. Peccato ….

  5. Irene Lanzillotti 11 agosto, 2016 at 07:59 Rispondi

    Io l’ho fatta venti giorni fa. Mai più. Ho sofferto le pene dell’inferno. Giorgia non si è girata comunque. Il giorno dopo cesareo. Aveva un nodo al cordone e tre giri intorno al collo. Ha rischiato. Da non fare mai. Se la natura vuole così perché forzarla?
    Ho ancora i lividi sulla pancia..

  6. Barbara Cuccu 11 agosto, 2016 at 20:29 Rispondi

    Roba da matti!mio figlio era podalico…avevano iniziato a farmi la manovra ma il bambino non si girava….un dolore allucinante!ed è anche molto rischiosa oltretutto la manovra…in questo video sembra una cosa da niente e mi sembra strano che la mamma non batta ciglio visto che è dolorosissimo!

  7. Silvia 12 agosto, 2016 at 14:11 Rispondi

    La mia bimba era podalica per tutta la durata della gravidanza….io ho rifiutato la manovra perché pensavo se non si è messa dritta lei fin dall’inizio era sciocco forzarla….beh cesareo programmato e lei si è girata spontaneamente il giorno prima dell’intervento….solo per nascere comunque con cesareo d’urgenza….morale:la natura comunque decide tutto forzare i bimbi con manovre o robe simili secondo me non è la cosa giusta.

  8. Raffaella 10 marzo, 2017 at 20:15 Rispondi

    Io sto finendo la 32 settimana e la mia bimba ad ieri era ancora podalica…. L unica cosa che proverò già da stasera è la moxa con i sigari d artemisia …. se si gira in questo modo naturale e nn invasivo ok…. altrimenti mi rincresce perché è la prima bimba….ma opterò X cesareo….. la manovra mi spaventa purtroppo…. ho paura d andare contro la natura …. se la bimba e così …. avrà le due ragioni

Lascia un commento