Brelfie: le mamme che allattano con orgoglio

brelfie-mamme-che-allattano

La nuova moda social sono i cosiddetti brelfie (ovvero breastfeeding selfie), cioè i selfie mentre si allatta il proprio bambino. Questo trend è stato portato in auge da alcune mamme vip come Gisele Bundchen, Eva Riccobono, Miranda Kerr, Tamara Ecclestone  e Bianca Balti, ma ora anche le mamme “normali” sono diventate delle brelfie-addicted.  

Brelfie: mamme che allattano con orgoglio

Se agli occhi di qualche benpensante queste signore potrebbero essere considerate delle esibizioniste, per altri questo gesto di intimità condiviso potrebbe essere considerato un modo per incoraggiare le altre mamme ad allattare il proprio figlio comunque e ovunque, senza temere di essere inopportune o di essere giudicate male.

Brelfie e albero della vita

Grazie all’applicazione PicsArt il seno della mamma oggetto dell’autoscatto si trasforma nelle radici di un albero, mentre il tronco unisce mamma e bebè e la chioma abbraccia amorevolmente il piccolo.

Il brelfie, dunque, è un selfie dall’elevato valore sociale e che si è trasformato, grazie al fotoritocco, in una piccola opera d’arte. 

56 comments

  1. Eleonora Inverni 27 dicembre, 2016 at 17:55 Rispondi

    Questo mancava 😂 ma un po’di riservatezza no? Ovviamente nn c’è nulla di male nell’allattamento x carità anzi bisogna informare e sostenere…Ma xche perennemente pubblicizzarlo…ostentarlo….Divinizzarlo.. non dovrebbe appunto essere una cosa naturale??

    • Andreina Santarelli 27 dicembre, 2016 at 21:49 Rispondi

      È’ qui che ti sbagli e di grosso ostentare e’ il contrario di normalizzare anzi prima le nostre nonne e anche mamma allattavano dove gli capitava ed era appunto una cosa normale non farsi le fotine e mandarle in giro su fb!!!!

    • Francesca Macripò 28 dicembre, 2016 at 08:03 Rispondi

      Sei tu a vederci un’ostentazione. Nella tua foto profilo ti sarai messa in posa…Stai ostentando? Io non direi…hai fatto una foto. Punto. I nostri nonni allattavano senza che nessuno se ne meravigliasse. Ora ti chiedono: “allatti???ancora???e poi se devi uscire come fai?”.
      Ecco da cosa nasce questa storia. Rendere di nuovo naturale ciò che dovrebbe esserlo di fondo. Poi ovviamente ognuno è libero di pubblicare o meno.

  2. Luca Valentina Tatò 27 dicembre, 2016 at 20:24 Rispondi

    ora che ci penso da quando allatto non ne ho fatta nemmeno una di foto …. sinceramente mi sembra una presa in giro che mentre sto allattando prendo lo smartphone e mi faccio il selfie… ovviamente è un mio pensiero

  3. Ambra Greta Caielli 28 dicembre, 2016 at 11:33 Rispondi

    Ho letto molti commenti… e sono dispiaciuta dei soliti criticatori di turno…io allatto da 4 mesi… ed ho fatto un po’ di foto… perché è bellissimo vederlo prendere il nutrimento dal tuo corpo e vorresti tenere un ricordo. Se poi questo ricordo lo trasformi in una foto simpatica con estro artistico non c’è niente di male…!!! Ma sopratutto… c’è di peggio in giro..!!!! Non vi scandalizzate di tette e culi mostrati in maniera volgare…!?!?
    Allattare dovrebbe essere qualcosa di naturale e se lo si pubblicizza in questo modo è solo perché nel 2016 ti guardano ancora male se in un locale pubblico allatti!

  4. Tiziana Bassi 28 dicembre, 2016 at 23:40 Rispondi

    Quando allattare era una cosa normale e ovvia per nutrire i propri figli.
    Dite di essere moderne…ma siete solo ignoranti bigotte e finte perbeniste…perché poi mettete i like ai culi di Belen…e però lei è bella e brava,mentre mostrarsi mentre si allatta è un peccato mortale….

Lascia un commento