Il tuo bimbo non mangia le verdure? Prova così!

Molte mamme alle prese con lo svezzamento trovano che le verdure siano un alimento molto difficile da far accettare ai bimbi. Il loro sapore particolare, infatti, non è sempre gradito ai più piccoli. Tuttavia, le verdure sono fondamentali per un'alimentazione equilibrata, per soddisfare il fabbisogno giornaliero di vitamine e sali minerali e per garantire ai bambini una crescita forte e sana.

Ci sono dei trucchi per convincere i più piccoli a mangiare la verdura? Sì, e di solito funzionano benissimo e danno grandi soddisfazioni.

Il gusto del bambino si forma in gravidanza

I gusti personali iniziano a formarsi già in fase fetale, quando il bimbo è ancora nell'utero materno. Illustri studi hanno scoperto che i cibi più consumati dalle mamme in gravidanza risultano poi essere i preferiti dai loro bimbi. Un consiglio per tutte le mamme in dolce attesa è quello di consumare tanta verdura durante la gestazione: in questo modo aumenteranno esponenzialmente le probabilità che i loro bimbi amino le verdure e le mangino senza nessun problema. Inoltre, la verdura in gravidanza è un toccasana: risolve i problemi di stitichezza, apporta vitamine e rende pelle e capelli più belli e splendenti.

5 trucchi per convincere il bimbo a mangiare la verdura

Come convincere un bimbo ad assaggiare le verdure senza fare troppi capricci? Ecco 5 trucchetti infallibili.

1. Scegli quelle dal sapore più dolce e gradevole: le verdure ideali da proporre ai bimbi piccoli sono quelle particolarmente zuccherine e dolci. Per esempio puoi provare con le patate, le carote, la zucca, la barbabietola, il pomodoro. Evita, almeno nelle prime fasi dello svezzamento, i vegetali dal sapore particolarmente saporito: spinaci, broccoli e cavolfiori meglio offrirli più avanti, quando il bimbo si sarà abituato a una più ricca gamma di sapori nuovi.

2. Permettigli di giocare con le verdure: dai al piccolo un gambo di sedano ben lavato, una carota sbucciata o una foglia di finocchio e lascia che sgranocchi da solo. Soprattutto se sta mettendo i dentini, e soffre per il fastidio alle gengive, accetterà di buon grado questo nuovo gioco, che lo solleverà anche dal prurito gengivale.

3. Fagli vedere che le mangi anche tu: l'esempio è sempre un'ottima scelta educativa. Attira l'attenzione del tuo bimbo quando mangi le verdure, fatti vedere soddisfatta e raccontagli di quanto siano buone e ti piacciano.

4. Punta sull'estetica: le verdure hanno un grande pregio, cioè quello di essere colorate. I bimbi sono attratti dai colori vivaci. Proponigli un passato di carote di un bell'arancione, o fagli notare il viola della purea di barbabietola. Incuriosito da queste tinte vivaci, tenderà ad assaggiarle più volentieri.

5. Non esagerare con le porzioni: per abituare un bimbo alle verdure è giusto proporle tutti i giorni ma non pretendere che ne mangi una gran quantità. L'importante è che ne assaggi almeno qualche pezzetto o cucchiaino. A poco a poco, riuscirai a fargliene prendere di più. Se insisti, infatti, potrebbe innescarsi "il dispetto" e il rifiuto totale da parte del bimbo.

1 comment

Lascia un commento