Come diminuire l'inquinamento domestico (sì, esiste)

inquinamento domestico

Quando pensi all'inquinamento, di certo non immagini la stanza del tuo bambino o la cucina di casa tua. Forse non ci crederai, ma gli ambienti domestici sono molto più inquinati rispetto all’esterno.

Come?”, ti starai chiedendo. Beh, semplice: sigarette, i prodotti che usiamo per la pulizia, i panni asciugati in casa e, addirittura, siamo noi stessi a portare gran parte dell’inquinamento all’interno dell'abitazione.

Gli agenti inquinanti sono pericolosi per la salute, ma non disperare. Vediamo insieme come diminuire l’inquinamento domestico.

Inquinamento domestico dovuto al fumo di sigaretta

Per gli esperti è uno dei principali inquinanti della nostra casa. Secondo lo pneumologo Sumita Khatri, MDIl fumo e le particelle delle sigarette, sono molto pericolosi per la nostra salute, soprattutto nelle stanze con tappezzeria e tende”.

Ovviamente i rischi sono più alti per i bambini che passano molto tempo a giocare per terra, sui tappeti e per persone con problemi cardiaci.

Inquinamento domestico dovuto ai prodotti per la pulizia

Che tu ci creda o no, i prodotti che usiamo per la pulizia sono una delle principali causa di inquinamento domestico. Particelle chimiche volatili possono restare nella nostra casa per lungo tempo, soprattutto se non è bene areata.

La cosa migliore sarebbe usare prodotti naturali.

Altri inquinanti che potrebbero dare l’asma o malattie croniche sono:

  • Particelle di candele e incensi
  • Profumi irritanti
  • Materiali da ufficio: colle, pitture, toner
  • Caminetto
  • Ventilazione non corretta
  • Materiali usati in costruzioni vecchie, come la formaldeide

Come diminuire il rischio di inquinamento domestico?

Semplice: prendendo alcuni accorgimenti:

  1. Evitare di fumare in casa.
  2. Usare prodotti per il fai da te in aree ben ventilate
  3. Assicurarsi che la macchina del gas sia ben ventilata
  4. Usare un deumidificatore per ridurre l’umidità
  5. Tenere la pattumiera coperta per evitare di attirare animali
  6. Togliere le scarpe sulla soglia di casa
  7. Evitare l’uso di profumi ambientali
  8. Testare i livelli di radon
  9. Usare abiti in cotone e materiali naturali
  10. Sistemare le perdite d’acqua
  11. Spolverare le superfici frequentemente e passare l’aspirapolvere
  12. Lavare le lenzuola in acqua calda una volta a settimana
  13. Assicurarsi che le ventole della cucina e del bagno funzionino correttamente
  14. Controllare spesso l’impianto di condizionamento
  15. Tenere la temperatura dei termosifoni non troppo alta (le stanze devono avere una temperatura tra i 18 e i 20 gradi)
  16. Areare le stanze ogni 4-6 ore.

 Piccole accortezze, insomma. Che possono migliorare l’aria che respiriamo e la salute dei nostri bambini.

1 comment

Lascia un commento