Un elettroencefalogramma per capire il dolore del neonato

dolore del neonato

Dopo anni di ricerche e sperimentazioni, i medici hanno trovato un metodo per conoscere se il neonato sta male e sente dolore.

Si tratta di uno studio pilota che con una tecnica non invasiva e l’aiuto di un elettroencefalogramma può far capire il dolore del neonato durante le cure pediatriche.

La novità arriva dalla Gran Bretagna e dal dipartimento di neuroscienze cliniche dell’Università di Oxford. Grazie a un metodo che registra le attività cerebrali del neonato, è possibile stabilire l’intensità della percezione dolorosa.

Capire il dolore del neonato con un tracciato

L’equipe di scienziati ha utilizzato il tracciato di un elettroencefalogramma per valutare l’intensità del dolore percepito dai bambini. I medici hanno spiegato che «I risultati potrebbero potenzialmente costituire il primo passo verso lo sviluppo di uno strumento convalidato che possa essere utile per la valutazione del dolore nei singoli soggetti».

Ancora è presto per parlare di vittoria, e anche loro sanno bene che ci vorranno tanti altri studi. È comunque un grande passo avanti di cui ritorneremo a parlare.