Figlio mio, da grande ti sogno così... È giusto?

rocco-siffredi-leonardo

Rocco Siffredi, famoso per una nota pubblicità di snack (e anche attore e regista hard ;) ) in un’intervista rilasciata a Selvaggia Lucarelli racconta molte cose del suo lavoro: ma noi soprassediamo. 

Quello che invece colpisce, è il fatto che lui sogni per uno dei suoi figli un futuro nel suo stesso campo. Ora, che la Pausini posti un video della figlia che ha un acuto da paura, ci fa tenerezza. Che i figli d’arte percorrano le strade dei padri con più o meno successo, ci pare quasi scontato.

Ma che un padre sogni un futuro da star dell’hard fa un pochina di impressione. E non è finita qui: tutto è partito dal fatto che il figlio vorrebbe fare il gigolò.

E ora viene il nocciolo della questione. Anche chi ha un figlio di pochi mesi non può fare a meno di immaginare il suo futuro.

E a volte il destino può sorprendere sia in bene che in male. Ma siamo pronti ad accettare ogni scelta dei nostri figli, a patto ovviamente che li renda felici (e che non implichi niente di illegale?)

Il suggerimento di Rocco sembrerebbe nascere dall'evitare al figlio una scelta decisamente più discutibile, come può essere quella della prostituzione. Anche se ne parla con la stessa naturalezza con cui noi discuteremmo del fatto che un figlio voglia fare l’impiegato piuttosto che l’operaio.

E questa storia fa un po’ pensare ad un film di qualche anno fa con Rocco Papaleo e Luciana Littizetto, E’ nata una stella, che parlava dello shock di due genitori normali alla scoperta del lavoro del figlio.

E voi come reagireste se un giorno vostro figlio facesse una scelta fuori dall'ordinario? Lo assecondereste in ogni caso o cerchereste di fargli prendere una via più semplice e “normale”?

Lascia un commento