Igiene post parto e prurito intimo: qualche consiglio alle mamme

prurito-intimo

Avere cura della propria igiene intima dopo il parto è fondamentale per riconquistare presto la buona salute: ma anche per evitare di andare incontro a fastidiosi problemi che possono andare dal prurito intimo fino ad infezioni, che possono rivelarsi non solo dolorose ma anche pericolose.

È senza dubbio difficile cercare di ricavare del tempo per se stesse, con il bambino che richiede tutta la nostra attenzione, eppure sia chi ha avuto un parto naturale che chi ha subito il cesareo, ha affrontato uno stress fisico davvero impegnativo.

Non solo: se avete subito un’episiotomia, ci sono anche i punti con cui fare i conti e il dolore può essere davvero insopportabile. Ecco allora alcuni consigli che dovete cercare di mettere in pratica per riprendervi il prima possibile.

  1. Cercate di superare la paura di farvi male. Purtroppo curare la propria igiene intima nei giorni successivi al parto, sarà doloroso: ma è fondamentale occuparsene, perché a causa della cervice ancora allargata, aumenta il rischio di andare incontro a qualche infezione.

  2. Se avete subito una episiotomia, usate un detergente specifico (fatevi consigliare in ospedale) con proprietà antibatteriche e potete passare poi ad usare un detergente che abbia un effetto lenitivo, decongestionante ed emolliente, in modo da aiutare i tessuti a tornare com’erano.

  3. Usate una bottiglia con un beccuccio: magari può sembrare un consiglio singolare, ma in questo modo l’azione meccanica del lavaggio sarà senza dubbio più semplice, anche quando fate fatica a piegarvi e stare sedute.

  4. Non applicate talco, perché potrebbe peggiorare l’irritazione ed aumentare il prurito intimo.

  5. Fate attenzione ad asciugarvi bene, tamponando con un asciugamano di tela morbida o con una salvietta di spugna. Umidità vuol dire proliferazione di batteri.

  6. Attenzione alla biancheria! In questi giorni, più che mai, dovrete fare attenzione al tipo di biancheria che usate. Lasciate ovviamente nell’armadio in capi particolari, dal pizzo, alla lycra, ma optate per quelli in cotone e in seta, che sono fibre naturali. Fate attenzione a lavare la biancheria con acqua calda e sapone di Marsiglia, ma senza detersivi chimici, che potrebbero dare un fastidioso prurito intimo. Non dimenticate che esistono poi assorbenti post parto realizzati ad hoc e che li potete acquistare in farmacia.

Ma sapete che il prurito intimo dopo il parto potrebbe avere anche cause non strettamente fisiche? Può essere lo stress, come è ben spiegato in questo articolo: http://www.saperesalute.it/disturbi-patologie/prurito-intimo-se-la-colpa-dello-stress.

In ogni caso, abbiate cura di voi stesse: adesso che siete neo-mamme dovete assolutamente rimettervi in velocità!

Lascia un commento