La miglior cura? Ridere, ridere, ridere!

Lavoro e bambini, incombenze domestiche e imbottigliamenti nel traffico sono solo alcuni dei fattori che ci tengono sulla corda tutto il giorno: prese da mille cose da fare, arriviamo a fine serata che non abbiamo avuto nemmeno il tempo di metterci un dito fra i capelli, figuriamoci se siamo riuscite a concederci una bella risata.

Ridere, alzi la mano chi di noi trova ogni giorno cinque minuti per lasciarsi andare a una sonora risata.

A occhio e croce, sono poche le mamme che riescono a curarsi con la risoterapia, una vera e propria terapia basata sulla risata. 

A costo e kilometri zero, sembra essere una delle più efficaci terapie a cui possiamo sottoporci, naturalmente anche senza consulto medico.

Basta vedere una commedia, raccontarsi delle barzellette o leggere un libro divertente per iniziare a sentirne gli effetti che, attenzione, non sono assolutamente da buttare via: ridere per cinque minuti al giorno allontana depressione e angustia, fa stirare la colonna vertebrale e la schiena (agendo come un auto massaggiante), pulisce gli occhi grazie alla lacrimazione, migliora l'udito (per via dello scuotimento della testa) e tonifica il volto.

Insomma, una vera e propria panacea di tutti i mali che viene oggi sempre più utilizzata anche in ospedali e cliniche per ridurre il dolore nei pazienti e migliorare il loro umore. Dunque, perchè non ne dovremmo approfittare anche noi? Del resto, non avremo che da guadagnarne in salute fisica e mentale: un buon modo per rilassarci e investire cinque minuti del nostro tempo, raccogliendo i miracolosi risultati in un breve intervallo, fra una risata e l'altra!

 

Lascia un commento