Mamma in coma dopo il parto: due anestesiste sotto accusa

mamma in coma dopo il parto

Una giovane donna di 34 anni è in coma da circa un anno dopo aver dato alla luce suo figlio, che per fortuna sta bene. Secondo le indagini però si tratta di un caso di malasanità, poiché alla base c'è stato un errore medico di due anestesiste di 56 e 61 anni dell'Azienda Ospedaliera di Padova.

Mamma in coma, la tragica odissea della donna

La donna aveva deciso di ricoverarsi in ospedale proprio per evitare ogni tipo di problema, ed invece per ironia del destino la sorte si è accanita contro di lei. La futura mamma era nel reparto di ginecologia, ma la notte prima dell'operazione aveva avuto una crisi respiratoria. Le due anestesiste avrebbero dovuto praticare una tracheostomia per aiutarla a respirare, invece le misero una mascherina dell'ossigeno e la portarono in sala parto.

Un errore fatale

I giudici, dopo aver ascoltato un parere medico, ritengono che quest'errore sia stato fatale per la donna che per venti minuti non ha ricevuto ossigeno al cervello, poiché sarebbe bastato intervenire con il kit per la tracheostomia. La mamma in coma probabilmente non vedrà mai crescere suo figlio, tuttavia ci sono casi simili che aiutano a sperare. Una mamma ha partorito in coma dopo un incidente in Argentina, quindi la speranza è l'ultima a morire.

Lascia un commento