Mamme in Italia, diamo i numeri

Qual è la percentuale dei bambini nati fuori da matrimonio nell'Italia del III millennio? E quanto tempo aspettano le coppie dopo il matrimonio per avere il primo figlio? Se siete curiose di saperlo, le risposte le trovate nella nuova pubblicazione dell'ISTAT sulle mamme in Italia, appena presentata.
Per voi abbiamo estrapolato i dati più significativi:

- 534.186, il totale dei bambini nati nel 2012, numero in flessione del 7% rispetto al 2009. Oltre alla crisi, il calo di nascite è da attribuire anche al fatto che la generazione del baby boom (anni Sessanta e Settanta) ha principalmente finito il suo periodo riproduttivo e, dunque, sono anche di meno le mamme;

- 25%, la percentuale attorno alla quale si attesta il numero di bambini nati da coppie non sposate. Nel 1999 erano il 10%;

- 1 anno, il periodo di tempo medio che i neo sposi lasciano trascorrere prima di avere il loro primo figlio;

 - 39%, la percentuale delle mamme con tre figli che lavorano; le bis mamme che lavorano sono il 52.3% e le madri di un solo bambino il 57.8%;

 - 51.4 %, il numero dei bambini che, al di sotto dei due anni, viene accudito dai nonni nel caso in cui la madre lavori; il 37,8% frequenta l'asilo nido e solo il 4% viene dato in cura alla baby sitter. Da notare che il 50% delle famiglie che non iscrive il figlio al nido dichiara di non farlo per il costo della retta, troppo elevato;

 - 1,4 figli per donna è il tasso di fecondità totale (cioè il numero medio di figli per donna), ma  le intervistate vorrebbero avere in media 2,3 figli.

Lascia un commento