Neonato gettato dal balcone: arrestata la madre

neonato gettato dal balcone

Ne abbiamo parlato ieri ed è la notizia di questi giorni: oggi ci sono novità sul neonato abbandonato per strada e morto poco dopo. È stata arrestata la madre dopo aver trovato alcuni indizi che aggravano la sua posizione.

Neonato gettato dal balcone: il folle gesto di una madre

Valentina Ventura ha 34 anni e ha nascosto la gravidanza anche al suo compagno. Ha partorito da sola nel bagno del suo appartamento. Poco dopo l’ha gettato dal balcone. È stata arrestata questa notte e non sembra aver capito bene quello che è successo, la gravità del suo gesto.

Anche se si tratta solo di un’ipotesi investigativa, l’arresto è avvenuto dopo aver trovato tracce di sangue sul balcone di casa.  

Una vicenda tutta da chiarire

C’è ancora tanto da spiegare, andrà effettuata l’autopsia sul corpo del neonato e verrà interrogato anche il compagno, che in base a quello che racconta la donna, non era a conoscenza della gravidanza. Come abbiamo spiegato, anche in Italia è possibile effettuare il parto anonimo, salvando così una piccola vita da un destino orribile.

La coppia ha una bambina di tre anni, che prima dell’infanticidio è stata portata all’asilo. Ora è stata affidata alla sorella di lei, in attesa di capire che cosa è successo veramente e che cosa ha scatenato un simile gesto in una giovane madre.

394 comments

  1. Imma Montieri 31 maggio, 2017 at 17:06 Rispondi

    Ecco ! Mi vien voglia di dire sedia elettrica ,ma non sono per questa giustizia, se la vedrà con la giustizia Divina e con la sua coscienza ,se ne ha una…..doppiamente criminale ,, era SUO FIGLIO… UN PICCOLO ESSERE VIVENTE SENZA COLPA….
    ASSASSINA……non giustifichiamo questi crimini , con mentalmente malata ,, non lo accetterò mai…..

  2. Valentina Argiolas 31 maggio, 2017 at 17:09 Rispondi

    Avete sbagliato il commento. È madre anche lei. Sbaglia chi la giudica e ha sbagliato chi non ha riconosciuto il suo enorme disagio. Baby blues e depressione post partum non sono eventi occasionali ma fenomeni esistenti e documentati, se vengono riconosciuti e se vengono date le cure giuste tempestivamente si riesce a evitare queste disgrazie… scrivo questo perchè è importante non escludere nessuna mamma. Giudicare queste donne significa anche alimentare il loro dialogo interiore di autogiudizio che le porta a vergognarsi di sè e a non chiedere aiuto…

    • Galli Marcello 31 maggio, 2017 at 17:16 Rispondi

      Oggi si giustificano troppi crimini efferati con la scusa della malattia …. chi sbaglia deve pagare , in cella e buttare la chiave , forse così si evita che si ripetano certi crimini … la scusa della malattia che mai nessuno vede a me sa di cazzate colossale .

    • Tiziana Semerano 31 maggio, 2017 at 17:17 Rispondi

      Ma va! Queste sono le giustificazioni del cazzo. Anche con la depressione esiste un minimo di ragione unana. Aveva premeditato tutto e chissa cos’altro nasconde. Basta con le giustificazioni. Qui ci vorrebbe la pena di morte!

    • Maria Allara 31 maggio, 2017 at 17:20 Rispondi

      Questa non è post partum in quanto aveva partorito in quelle ore….Questa è pazzia da ergastolo a lei e pure al marito che fa tanto l’innocente sente in miagolio in bagno e non interviene sapendo che la moglie è incinta. Ah già non li sapevano. …ma per favore

    • Valentina Argiolas 31 maggio, 2017 at 17:26 Rispondi

      Negli ultimi anni ho scoperto una cosa incredibile…. non esistono bene e male quanto più diversi gradi di coscienza e consapevolezza… questo non è un concetto facile da comprendere e di sicuro non lo si comprende velocemente nella propria vita . In ogni caso sono certa: quello che serve davanti ad un crimine non è la punizione quanto più una vera e profonda rieducazione su tutti gli aspetti di un individuo!!

    • Vale-Alex Alexianer 31 maggio, 2017 at 17:30 Rispondi

      Giustificata xk a la depressione pos parto ?? !!! No bella quella non e una giustificazione ! A me mi e morto un figlio a tre mesi poi uno melo anni dovuto rianimare tre minuti finito in terapia intensiva per una settimana ero andata in depressione ma poi ne sono uscita guardano l’altro figlio di un anno ! E vero non siamo tutti ugiali ma cosa vuol dire ? Che chi a figli e va in depresione pos parto allora e giustificato ad ammazzare gli altri figli ? ! Quando uccidi che sei lucida o no e sempre omicidio ! E se non sei ingrado di provvere hai figli gli lasci in ospwdale chiami aiuto ma nn gli getti per strada o li soffochi o altre cose cosi cazzo !!! Ce modo e moro chi uccide creature innocenti e fragili che non sono ingrado di difendersi sono solo malate punto e nn depresse !! Chi usccide non e deglio di scuse !!!

    • Ilenia Vitale 31 maggio, 2017 at 17:30 Rispondi

      Quello che è successo è terribile ma ognuno non dovrebbe giudicare.Non sappiamo cosa viveva quella donna,non sappiamo nulla di lei eppure giudichiamo,giudichiamo.Pensiamo invece di aiutare le persone che hanno un disagio, cominciando da quelle che vivono vicino a noi,per esempio…e comunque cerchiamo prima di lavorare su noi stessi.Nessuno è perfetto, domani potremmo trovarci noi in una situazione di ” pazzia” .Non giudichiamo!!!!

    • Arianna Aschedemini 31 maggio, 2017 at 17:42 Rispondi

      Ma disagio un bel niente nn c’è nessuna scusante X il comportamento di questa stronza neppure la depressione post parto che quella se arriva nn arriva di certo un secondo dopo aver partorito quindi sono tutte fregnacce!

    • Kovaci Claudia 31 maggio, 2017 at 17:47 Rispondi

      La condivido Tiziana perché hai totalmente ragione …Non ce giustificazione per un omicidio ..NESSUNO GIUSTIFICAZIONE O SCUZE .. perché non ė accetabile in povero bimbo indiffeso perché apena nato e poi ucciso con la SCUSA DELA DEPRESIONE …ma stiamo skerzando ..???CUA SI TRATA DI UN OGGETTO …MA DI UN POVERO BIMBOOO….APENA NATO….E MALATII SONO CUELLI CHE ANCORA DIFFENDE UNA VERA CRIMINALAAA…SENZA PIETÀ E UN PO DI CUORE PERCHÉ LA GETTATO SUBITO DAL BALCONE SENZA PENSARE …CMQ È STATO TUTTO PREMEDITATO ..CUESTA CRIMINALA E BESTIA HA ORGANIZATO CUESTO OMICIDIO GIÀ DI PRIMA …CARA GENTE CUELLI CHE LA DIFFENDETE APRITE BENE IL CERVELLO E CALCULATE E RAGIONATE IN MODO GIUSTO PRIMA DI COMENTAREEEE…

    • Cinzia Mari 31 maggio, 2017 at 17:48 Rispondi

      Il baby blues non avviene subito dopo il parto. E poi anche se fosse, c’è differenza tra la depressione e l’infanticidio effettuato con la massima cattivo verità possibile. Questa qui LO HA LANCIATO DALLA FINESTRA!!!! Non per forza chi è depresso uccide con cattiveria i propri figli. Poteva abbandonarlo davanti ad un ospedale, ad una casa; Seppur sarebbe stata soggetta a critiche, di certo non sarebbe stata un’assassina con l’aggravante della crudeltà! Avrei creduto alla depressione. In questo caso no.

    • Kovaci Claudia 31 maggio, 2017 at 17:56 Rispondi

      CMQ PENSIAMOCI BENE …NON Ė IN OGETTO…..MA SI TRATA DI UN POVERO BIMBO APENA NATO ….E CUESTA BESTIA NON CI HA PENSATO NEMENO IN ATIMO E LA AMAZZATO …E ANCORA CI SONO PERSONE CHE LA DIFFENDE …UNA COSA ILUCINANTE …

    • Sabrina Cazzorla 31 maggio, 2017 at 17:58 Rispondi

      La depressione post partum nn si verifica nel momento in cui nasce il figlio ma dopo.qst stronza ha partorito e ha gettato il bambino dal balcone ragazzi ma c rendiamo conto o no?!?!?!nn capisco xke giustificare un atto orribile e disumano cn una malattia mentale o una depressione…LA CATTIVERIA È CATTIVERIA QUINDI CHIAMIAMOLA CN IL SUO NOME!!!!!!!!

    • Patrizia Di Chiara 31 maggio, 2017 at 18:01 Rispondi

      Post partum? Ma se nascondeva la gravidanza…il marito sente un miagolio e non entra….ma finiamola di giustificare……questa è un assassina a tutti gli effetti non c’è giustificazione che possa tenere…

    • Jessica Vannuccini 31 maggio, 2017 at 18:22 Rispondi

      Questa non è né madre ne niente. È solo un grosso infinito spregevole ABOMINIO.
      Basta con tutta questa comprensione del ca**o, baby blues, depressione, e poverina di qua e poverina di là. Non è ASSOLUTAMENTE giustificabile un gesto del genere. Povera creatura innocente e indifesa.

    • Jessica Vannuccini 31 maggio, 2017 at 18:24 Rispondi

      È per le persone che la pensano così, che molti purtroppo al giorno d’oggi, si prendono la briga di commettere azioni così brutte. È tutto una giustificazione, ero triste, ero depressa, sono malata, bla bla bla bla bla bla… Ma basta!!

  3. Nadia E Rosario 31 maggio, 2017 at 17:11 Rispondi

    Ma dovrebbero arrestare anche il compagno! Come fai a non accorgertene che sei incinta?? E tu marito non ti accorgi di niente???? Ma troppo assurdo!!!!e poi potevi lasciarlo in ospedale! Sicuramente avrebbe trovato dei veri genitori!!!!

  4. Antonina La Sala 31 maggio, 2017 at 17:12 Rispondi

    Avtei commentato dicendole “maledetta!” , ma poi ho pensato che maledirla non ha senso….il suo gesto l’ha resa già tale.Per i credenti , signori queste sono anime dannate perché una donna con un’anima pura non potrebbe mai , neanche lontanamente pensare di fare una tale atrocità.Quello è il Male puro.Naturalmente parlo da cattolica.Che sia condannata all’ergastolo e che non tirino fuori attenuanti e infermità mentale!GALERA A VITA!

    • Valentina Fanfoni 31 maggio, 2017 at 18:08 Rispondi

      Io non giustifico il gesto… ASSOLUTAMENTE e non dico che non debba pagare per quello che ha fatto, sia chiaro… ma leggere queste parole da una persona cattolica mi fa ribrezzo quanto il gesto compiuto da questa donna… se Lei è mamma, forse, ha avuto la fortuna di non avere crisi post partum… la donna ha una bambina di 3 anni, agli occhi della gente erano una famiglia normale e vivevano dignitosamente… non può pensare che forse qualche problema psichico lo abbia??? …visto che è una brava cattolica Le consiglio di andare a confessarsi per le cattiverie che ha scritto!!!

    • Ilde Ragucci 31 maggio, 2017 at 18:13 Rispondi

      Sostieni di essere cattolica allora saprai che non esistono anime dannate se c’è pentimento e quindi il perdono da parte del.Signore. ciò non toglie che abbia bisogno di aiuto questa donna che sia il carcere a vita o un centro psichiatrico.

    • Fabiana Moro 31 maggio, 2017 at 23:21 Rispondi

      Scagli la prima pietra chi è senza peccato… Cara signora del vangelo, io prego ogni giorno che quelli come lei che si definiscono ‘cattolici’ comincino ad andare meno in chiesa e ad aprire un po’ la mente

    • Valentina Fanfoni 1 giugno, 2017 at 01:19 Rispondi

      Lei insiste con la crisi post partum del marito… evidentemente oltre al vangelo non sa a cosa appellarsi… il marito, da quello che scrivono i giornali, era all’oscuro di tutto… era sul balcone insieme alla moglie perchè avevano sentito gridare aiuto dal ragazzo che ha trovato il piccolo corpicino riverso in strada e si sono affacciati per vedere cosa succedeva… Le ricordo, infatti, che non è indagato!!!! …ah volevo anche farLe sapere che, a mio parere, ci sono più anime dannate che leggono e conoscono a mena dito il vangelo di persone come me che non sanno cosa disse Cristo di chi fa del male ai bambini… comunque volevo ricordarle che ho premesso dicendo che non giustifico assolutamente ciò che ha fatto questa donna e che deve pagare per il gesto compiuto ma nel giusto modo… sarà sottoposta accertamenti tecnici d’ufficio e se verrà valutata un’infermità mentale sono convinta che nostro Signore Gesù la perdonerà!

    • Antonina La Sala 1 giugno, 2017 at 07:06 Rispondi

      la misericordia di nostro Signore è sicuramente immensa .Non si ricorda di avere partorito e cosa ha fatto dopo ma ha nascosto la sua gravidanza a tutti .Quindi non si ricorda neanche di essere stata incinta????Per 9 mesi ,il pancione ….e non se lo ricorda??.Posso avere dei dubbi sulla sua sincerità???Le ricordo il caso del piccolo Loris Stival.

    • Valentina Fanfoni 1 giugno, 2017 at 10:14 Rispondi

      …premesso che ogni caso è a se e Le ripeto che non giustifico affatto il gesto ma mi vuole dare atto che se questa donna ha problemi psichici le cose cambiano un pochino??? …lo sa che può succedere che una donna è incinta e non se ne accorge finchè non partorisce??? …può anche essere che non si ricordi di aver partorito, sa… la mente è strana… Lei può avere tutti i dubbi sulla sua sincerità che vuole, ci mancherebbe… ma noi non siamo nessuno per poterla giudicare e permetterci di rivolgerle tutti gli insulti che nelle ultime ore stanno riempiendo la bacheca del profilo della signora…

  5. Milena Cuccu 31 maggio, 2017 at 17:14 Rispondi

    Bisogno di aiuto? Depressione post partum? HA LANCIATO IL BAMBINO DALLA FINESTRA!!!! Non l’ha semplicemente rifiutato, abbandonato, ma LANCIATO DAL SECONDO PIANO. Aiuto di cosa? Quella è cattiveria, non è depressione. Impariamo ad ammettere che ci sono persone cattive al mondo e non solo persone che hanno problemi.

    • Milena Cuccu 31 maggio, 2017 at 18:23 Rispondi

      Credo che tra l’altro, giustificare con la depressione post partum sia un insulto verso chi ci è passato e ha lottato per uscirne e nonostante tutto ha amato il proprio figlio più di qualunque altra cosa al mondo, senza mai torcergli un capello!

    • Milena Cuccu 31 maggio, 2017 at 19:17 Rispondi

      Eralda Barcaglioni e quindi? Tutte le persone depresse uccidono i propri figli? Dietro gesti così crudeli c’è dell’ altro oltre la depressione. Ho conosciuto persone depresse, ma avrebbero fatto del male a loro stesse semmai, alla loro vita, ma non alle persone care. Certi gesti hanno crudeltà al loro interno, accentuata forse da squilibri mentali, ma lanciare un bambino, il proprio bambino dalla finestra, per me è crudele, senza se e senza ma.

    • Milena Cuccu 31 maggio, 2017 at 19:56 Rispondi

      Eralda Barcaglioni perchè secondo te è malata? Non può essere solo una persona cattiva? Dopo tutto ha sempre negato d’essere incinta a chi tutto glielo chiedeva, e se avesse sempre voluto nasconderlo solo perchè aveva già in mente cosa fare? Non nascondiamo tutto dietro malattie mentali, più o meno gravi, ripeto esistono anche persone cattive.

    • Teresa Placidone 31 maggio, 2017 at 21:03 Rispondi

      A quanto vedo abbiamo anche gli psicologi qui come fans della pagina, per me lei ha partorito in casa apposta perché poi avrebbe fatto del bambino quello che voleva. Punto. Malata o no deve pagare, perché ha tolto la vita ad un innocente, con l’aggravante che è suo figlio 😠 non ci sono giustificazioni.

    • Lisa Isabel Grifoni 1 giugno, 2017 at 01:28 Rispondi

      Io ho avuto una depressione bruttissima.. Ma non mi è mai passato per l’anticamera del cervello di fare del male alla mia bambina. Questo essere oltre ad essere malato aveva anche uno squilibrio mentale

    • Rossella Famelica 1 giugno, 2017 at 07:33 Rispondi

      Questa donna ha pianificato! Lasciamo stare la depressione post partum! E anche i disturbi mentali, per favore. Perché oltre alla depressione post partum, che ho avuto, ho un disturbo ossessivo compulsivo e un disturbo della personalità, ma mia figlia non si tocca! Quella è un mostro, non una che ha bisogno dello psicologo!

    • Emilia Cirillo 1 giugno, 2017 at 08:45 Rispondi

      Penso che lei non faccia neanche un giorno di galera ,perché fin quando in Italia non la smettiamo di giustificare con malattie gesti crudeli siamo destinati a finire sempre peggio.
      Quanta comprensione per una crudeltà simile, perché non siamo comprensibili verso quella creatura innocente ? Per me la galera e poco

    • Debora Capriotti 1 giugno, 2017 at 16:32 Rispondi

      Comunque certo ci sono persone cattive ma la depressione e’una malattia logorante e certe persone non si rendono conto del male che fanno agli altri e a se stesse….nn diciamo cavolate solo chi ci passa o sta,a contatto di persone che hanno questa malattia sa cosa significa comunque io penso che sara’di competenza di organi superiori ad attestare se uno sta fuori di mente o meno….comunque una persona x arrivare ad uccidere sana non e’specie se uccide un figlio…

  6. Antonina La Sala 31 maggio, 2017 at 17:18 Rispondi

    Era con il marito sul balcone mentre lo buttava…..pure il marito aveva la depressione post partum???? E basta cercare giustificazioni!La depressione post partum esiste ma non mi pare questo il caso

  7. Aura Chivu 31 maggio, 2017 at 17:23 Rispondi

    Un gesto estremo non per forza giustifica parole cattive, offensive, brutali…..prima di parlare chiedetevi se questa donna non avesse magari problemi gravi, gravissimi che non dico giustifichi ma almeno diano una parvenza di spiegazione a questo gesto. Non stiamo parlando di una tossicodipendenti o di una sbandata….per arrivare a fare un gesto così estremo una donna che all’apparenza sembra normale deve avere avuto turbe psichiatriche molto serie

  8. Vale-Alex Alexianer 31 maggio, 2017 at 17:23 Rispondi

    Troppo comodo essere arrestati !! Perche deve campare sulle spalle degli altri gettatela nida in mezzo al deserto senza acqua ne cibo ne vestiti !!! Come le a fatto soffrire quella creatura cosi deve soffrire anche lei !!!

  9. Manuela D'Arrigo 31 maggio, 2017 at 17:28 Rispondi

    Una persona normale non fa queste cose. È sicuro che non stesse bene con la testa. Mi sembra quasi impossibile sia che il marito non sapesse della gravidanza, sia che non si fosse accorto dei gravi problemi mentali che avesse la moglie!!!!! Si sarebbe potuto evitare….

  10. Daniela Romanazzi 31 maggio, 2017 at 17:36 Rispondi

    Ci sono tantissime cose che non quadrano…se era stata così brava dal nascondere la gravidanza(cosa molto difficile a mio parere), perché allora lo avrebbe buttato dalla finestra??? Mah!!! Che strano!!!

  11. Barbara Spanu 31 maggio, 2017 at 17:37 Rispondi

    E aggiungo che TUTTE quelle persone che le AUGURANO di morire, non sono molto diverse da Lei!! Il VERO problema è che LEI probabilmente soffriva di depressione!!! Voi invece che “SCUSA” avete per augurarle la morte? Voi che (mi sembra) siete pure genitori?!?!?! Cosa insegnate ai vostri figli? Il rispetto sicuramente NO! Non so chi sia più cattivo!!!!!!!!

    • Angela Dessole 31 maggio, 2017 at 19:30 Rispondi

      La depressione (o esaurimento) è una malattia che va oltre… Nel senso che è una malattia subdola. Una persona apparentemente è felice e in un momento può commettere ciò che mai avrebbe pensato di fare. Sicuramente va punita ma altrettanto sicuramente va curata. Nessuna mamma e credo neanche padre con un minimo di lucidità riuscirebbe a fare del male ad una creatura indifesa…

    • Katalin Gabriella Pozsgai 31 maggio, 2017 at 20:52 Rispondi

      Certo sia lei che il marito che non ha visto ne sentito nulla ,ne sapeva che era in attesa sono in depressione post parto ,gia ben prima che nasca il piccolo,infatti nascondono la gravidanza davanti tutti.Ormai si giustifica tutto.

    • Marianna Vittore 31 maggio, 2017 at 22:22 Rispondi

      Ma cosa giustifichi ancora???? Ma che depressa e depressa?!?? Ma pre favore…ma chi ci crede???
      Quella è solo una maledetta assassina e merita il peggio che la vita possa riservarle!!!
      Mi dispiace solo per l’altra figlia (quella fortunata ad essere ancora viva) che finchè è piccola non capirà perchè la portano via dalla mamma (fino a quando crescendo non verrà a sapere di questa storia, poi capirà eccome!😒)

    • Maria Leoni 31 maggio, 2017 at 22:51 Rispondi

      Adesso tutte le depresse che cercano di giustificarla ..se sapete che state entrando in una fase di depressione o avete stati emotivi alterni chiedete aiuto a qualcuno visto che continuano a pagare sempre queste anime innocenti sono tragedie che possono essere evitate !
      In più sono rimasta scioccata dalla versione del marito poco credibile a mio parere! Va bene lei poteva esser depressa ma lui in tutto ciò?? questi due devono marcire in galera come complici per omicidio premeditato
      Bestie

    • Barbara Spanu 31 maggio, 2017 at 23:29 Rispondi

      Farò di tutto perché mio figlio non conosca l’odio e la violenza e soprattutto non ne faccia uso. Al contrario di tutte voi che invece siete grandi esperte! Da paura!!!!!!! Non mi verrebbe mai in mente di pensare certe cose!!!

    • Araba Lurk Fenice 31 maggio, 2017 at 23:57 Rispondi

      Io non so come lucidamente, perché qua siamo tutte lucide fino a prova contraria, si possano dire le cose che state dicendo e poi non si può capire la follia di questa donna. Parlate di depressione: e vi sbagliate perché qui la depressione c’entra poco o può comunque essersi innestata su un delirio psicotico. Ma come fate a giudicare e comprendere cosa sia successo nella mente di questa donna se non si conoscono i fatti. Qui nessuno dice che ha fatto bene, che non debba pagare per il suo gesto ( anche se basterà che abbia una attimo di lucidità e pagherà a vita da sola sono certa), ma passare a sfogare tutta questa rabbia su questa donna protagonista di una grande tragedia è veramente una follia. Ma pensate per un momento che vi può leggere qualche familiare, per sua fortuna la figlia è troppo piccolina, queste vostre dichiarazioni estreme e così forti e pesanti quanto dolore e quanto male stanno provocando. Anche se si dovesse appurare che abbia compiuto questo delitto orrendo nella piena facoltà mentale oso dire che questa modalità non è confacente a un paese civile.

    • Maria Leoni 1 giugno, 2017 at 05:27 Rispondi

      E quale sarebbe la modalità civile gettare il proprio bambino dalla finestra?
      E poi secondo te io mi sto a preoccupare cosa pensano i parenti davanti alla morte di un anima innocente ? Mi preoccupo di questo se permetti non dello stato d’animo dei parenti degli assassini
      Roba da matti

    • Marianna Vittore 1 giugno, 2017 at 06:48 Rispondi

      Lo sdegno e la rabbia che provoca una notizia del genere NON È VIOLENZA, è una reazione istintiva e più che naturale che una persona (ancor di più se mamma) può avere! Non riesco ad avere pietà nei confronti di un’altra “mamma” capace di un gesto simile…sarà un mio limite…ma il mio pensiero va solo alla povera anima innocente che si è vista scaraventare fuori dalla finestra e alla sorellina che un giorno saprà cosa ha fatto la madre (e forse è l’unica a cui auguro – per il suo bene – di riuscire di perdonare….)

    • Araba Lurk Fenice 1 giugno, 2017 at 07:32 Rispondi

      E meno male che avevo sottolineato che non si sta ne giustificando ne tantomeno pensando che non debba pagare per il suo gesto….quindi scopro grazie alla signora Ranieri di essere fuori di testa, di fare paura alla signora Grifoni, di aver detto che considero normale e civile che una butti il proprio figlio dalla finestra come dice la signora leoni e che lo sdegno e la rabbia si possono tranquillamente manifestare come più ci piaccia…..vado a costituirmi presso un manicomio criminale e spero buttino la chiave.

    • Emanuela Repetto 1 giugno, 2017 at 13:38 Rispondi

      No ma scusate , se fosse stata sana di mente, usate il termine che volete, pensate che avrebbe lanciato il figlio dal balcone, ma fatemi il favore, quando si renderà conto del suo terribile gesto, sarà la sua condanna peggiore finché vivrà … aveva sicuramente bisogno di aiuto !!!

    • Maria Leoni 1 giugno, 2017 at 15:05 Rispondi

      PRIMO LA MIA NON ERA UN AFFERMAZIONE MA UNA DOMANDA SE VOGLIAMO FARE I FISCALI SECONDO c’è chi si preoccupa più del bambino e chi dei parenti dell assassino che leggono su Facebook punti di vista diversi .
      Addio

  12. Maria José Porrovecchio 31 maggio, 2017 at 17:45 Rispondi

    Non ci sono giustificazioni (depressione ansia problemi economici etc..) Ha nascosto la gravidanza al compagno (mi domando come ha fatto) e non capisco come il compagno non se ne sia accorto. Povera anima innocente…che ti sia data giustizia, spero…ma siamo in Itali a

  13. Annamaria Prisco 31 maggio, 2017 at 17:46 Rispondi

    Non bisogna giudicate certo se ha fatto quel gesto orribile non ci stava con la testa si vede che il marito come ha fatto a non vedere che la donna era incinta in quella famiglia c’erano problemi seri se no non si spiega quel grave gesto del lancio di quel povero angioletto che Dio lo protegga

  14. Maddalena Morandi 31 maggio, 2017 at 17:48 Rispondi

    Allora con la scusante della depressione ammazziamo il nostro vicino di casa perché fa rumore fino a tardi…
    Questo è OMICIDIO le scusanti stanno in poco posto se non lo vuoi partorisci e lo abbandoni non lo ammazzi!
    Assassina!!!
    Impariamo a chiamare le cose con il loro nome!!

  15. Sophie Licari 31 maggio, 2017 at 17:53 Rispondi

    DI SOLITO NON FACCIO COMMENTI PESANTI.. MA QUESTA VOLTA DO IL PEGGIO DI ME
    NON MERITA PERDONO… NON ESISTERÀ GIUSTIZIA PER UN GESTO COSI ESTREMO! LEGGO TROPPE PERSONE FINTE BUONE CHE SECONDO ME NON HANNO CAPITO CHE UN BAMBINO È STATO LANCIATO DALLA FINESTRA E VOI PARLATE DI PROBLEMI SERI CHE POTEVA AVERE? ASCOLTATE IO UN LINFOMA E IL MORBO DI CHRON E SCOPRO DI ASPETTARE LA MIA PRINCIPESSA MA QUALI PROBLEMI PEGGIORI DI QUESTI? MERITA L’ISOLAMEMTO A VITA!

  16. Giulia Proietti 31 maggio, 2017 at 17:57 Rispondi

    Senza parole. .. ti farei solo la stessa cosa….. guarda che tuo figlio lo poteva benissimo crescere un’altra persona e non solo… le poteva dare tutto l’amore di cui aveva bisogno e che tu non sai neanche che cosa vuol dire. .. sei da rinchiudere

  17. Silvia Alberto Abbo Manfre 31 maggio, 2017 at 17:57 Rispondi

    È chiaro ed evidente che la donna avvia dei problemi. Per me non va giustificata, se hai dei problemi di salute a monte, problemi psichiatrici in questo caso esistono i i contraccetivi. È chiaro ed evidente che non solo la donna aveva dei problemi ma anche il compagno. Come si fa a nascondere la gravidanza alla persona con cui si vive? Poi hanno un’altra bambina. Mi viene solo una gran rabbia per tutte quelle persone che di figli ne vorrebbero ma non possono averne, o per quelli che li hanno ma combattono contro malattie che li toglieranno comunque la vita è lì strapperanno dall’affetto di chi li ha amati.

  18. Valeria Gazzilli 31 maggio, 2017 at 17:57 Rispondi

    È un gesto che non ha scusanti e giustificazioni, non esiste! Che abbia problemi psicologici e psichiatrici è evidente, ma non per questo dobbiamo cercare di capire. È un omicidio, sicuramente premeditato, e per questo merita l’ergastolo. Spero con tutto il cuore , che questo piccolo angelo abbia la giustizia che si merita! Schifosa!!!!

  19. Camilla Bozzetti 31 maggio, 2017 at 17:59 Rispondi

    Non ho parole..non sapeva di essere incinta..ma a chi vuole farlo credere?
    Ma stiamo scherzando? Nessuno si era accorta che era incinta?
    Io Non ho parole..ha ucciso suo figlio..e come se non bastasse ne ha un altro di 3 anni..
    Io le toglierei la patria potestà sul figlio e le darei ma galera!! Questo si merita!!!

    • Michele Servalli 31 maggio, 2017 at 18:38 Rispondi

      Guarda Sissy, tendenzialmente non giudico mai senza avere una conoscenza approfondita, neanche dei casi di cui mi occupo e sui quali ho acquisito una grande familiarità (purtroppo).

      E’ sicuramente una storia molto triste. Penso alla bimba, ma anche alla mamma, al papà e a tutta la famiglia. Sicuramente è una cosa che li segnerà profondamente per tutta la vita, a prescindere dai risvolti legali che verranno.

      Lascio agli inquirenti e ai professionisti (non li invidio per niente) appurare la verità e procedere di conseguenza.

      Mi limito a rilevare che, come in ogni caso che contempla una tragedia, le persone si lanciano in giudizi affrettati, senza un minimo approfondimento, senza una reale volontà di cercare di capire, ma solo la voglia di dire la propria opinione, la propria sentenza.

      E’ il bello di facebook: tutti possono dire la propria. Ed è anche il brutto di Facebook, tutti possono dire la propria. Anche quelli che non hanno nulla da dire.

    • Ilaria Sanna 31 maggio, 2017 at 18:50 Rispondi

      Bravo Michele…. io da mamma non riesco a dare un giudizio… mia figlia per me è aria… senza di lei non potrei vivere ( e dico sul serio non tanto per dire) provo solo una profonda pena per questa donna che è arrivata a fare un gesto così orribile…

    • Ilaria Sanna 1 giugno, 2017 at 07:30 Rispondi

      Sissy Sissy probabilmente una depressione post parto trascinata per tre anni… oppure non accettava questa gravidanza per una serie di motivi che se sei mamma puoi ben capire…

  20. Imma Montieri 31 maggio, 2017 at 18:04 Rispondi

    Su questo omicidio ,la mia è una reazione di mamma , non ammetto giustificazione a questo gesto crudele ed estremo…aspettare 9 mesi è la cosa più bella del creato ,la nascita di un essere umano..in più tuo figlio ….inammissibile uccidere..
    Questo buonismo non lo condivido..c’é sempre nell’animo di chi lo commette mancanza di amore…solo disprezzo della vita. .poi tutte le ragioni e le giustificazioni le lascio a chi sente questa necessita…

    • Jenny Pellizzer 1 giugno, 2017 at 14:17 Rispondi

      Sono del tuo stesso parere, è ingiustificabile il gesto..se proprio non lo voleva poteva benissimo partorire all’ospedale e non riconoscerlo, almeno li il piccolo avrebbe avuto le giuste cure..

  21. Anna Crimaldi 31 maggio, 2017 at 18:16 Rispondi

    Depressione… baby blues… o qualsiasi altra cosa nn servono a giustificare un tale gesto… poteva lanciarsi lei dal balcone…. deve marcire in galera anzi crepare!!! I bambini sono anime innocenti doni di Dio non si può commettere una tale assurdità!

  22. Alessandra Mura 31 maggio, 2017 at 18:21 Rispondi

    Non trovo parole per un gesto simile…. mi chiedo innanzitutto come abbiano fatto a non accorgersi che questa donna era incinta e poi con quale coraggio abbia potuto compiere un gesto così atroce ….. è giusto che tu stia in galera… ora c’è un’altra innocente che crescerà senza mamma perché aveva un’altra figlia quindi sei doppiamente stronza

  23. Mary Mazzon 31 maggio, 2017 at 18:28 Rispondi

    Quello che non riesco a capire è perché invece di lanciarlo dalla finestra non si partorisce in ospedale e semplicemente non lo si riconosce…ci sono moltissime famiglie che desiderano tanto donare il proprio amore a un bambino che naturalmente non riescono ad avere!!!! La mente umana è tanto strana!!!

  24. La Vale Piccolo 31 maggio, 2017 at 18:35 Rispondi

    Se depressa chiedesse aiuto o si buttasse lei e non intenzionalmente una creatura piccola indifesa…Solo il pensiero di poter fare una cosa del genere al sangue del mio sangue con tutto il legame profondo che c’è tra una madre un figlio mi.fa rabbrividire e di certo non assecondare o comprendere la sola ed unica cattiveria e demenza umana!!!

  25. Silvia Cavallaro 31 maggio, 2017 at 18:49 Rispondi

    Certo… “pessima xsona”, “non è una madre” ecc… ma la sua famiglia dov’era in tutto questo??? Una donna che compie un gesto simile è evidente che nn stia bene e nessuno se n’è accorto???
    Chi l’ha lasciata sola e inascoltata è+ colpevole di lei!!!
    Pace x quel piccolo bimbo…

  26. Alexandrina Ilie 31 maggio, 2017 at 19:00 Rispondi

    Il cervello umano e molto complesso e nemmeno la scienza non ha scoperto tutto su esso..certi impulsi, a noi ‘normali’, sono piu facile giudicarli che comprenderli( ho scritto comprendere non giustificare)..

  27. Adele Gili 31 maggio, 2017 at 19:03 Rispondi

    Tanta compassione per il povero bimbo e anche per la sua mamma, che fino a ieri era una mamma amorevole a detta di chi la conosceva. Non ha bisogno del nostro odio quando si renderà conto di quello che ha fatto dovrà vivere con quel rimorso e sarà terribile per lei . Smettiamola di giudicare quelli che non conosciamo

  28. Michela Tròis 31 maggio, 2017 at 19:13 Rispondi

    Io non me la sento di giustificarla. ..tantomeno capire… non la si può nemmeno definire bestia…perché le bestie hanno l’istinto materno. È una pazza criminale… il gesto di prenderlo e lanciarlo da una finestra…come uno straccio vecchio….come spazzatura….dopo che lo hai portato in grembo per 9 mesi. No ! Scusate…ma è inumano. Non lo accetto

  29. Laura Tamburini 31 maggio, 2017 at 19:20 Rispondi

    Io non voglio giudicarla ma mi chiedo come abbiano fatto gli altri a non notare nulla… le gravidanze io non credo possano nascondersi, che poi appena partorito abbia portato la figlia a scuola…che abbia fatto da sola .. a questo non credo!

  30. Kiki Virtanen 31 maggio, 2017 at 19:42 Rispondi

    Non parlate di depressione post partum per favore. È un’offesa verso tutte le mamme che ne hanno sofferto, che soffrivano e piangevano in silenzio, coccolando un bambino che non le rende felici. Ma li coccolano, li sfamano, soffrendo e lacrimando.

    Questa donna è un’assassina crudele, non ha scusanti!

  31. Kiru Rosso San Secondo 31 maggio, 2017 at 20:10 Rispondi

    Tanto vale che abortivi grandissima stronza!!!Ma perché farlo nascere e buttarlo giù dal balcone??? Ti auguro solo di avere qsto rimorso per tutta la vita che ti rimane da vivere!!!!se nn lo volevi lo lasciavi in ospedale lo facevo adottare e avresti reso Felice lui e chi da anni lotta per avere un figlio e non ne può avere!!!! La vita è ingiusta !!!!

  32. Francesca Langellotti 31 maggio, 2017 at 20:45 Rispondi

    se lo avesse lasciato in ospedale sarebbero corse tantissime per adottarlo io per prima….ho perso due bambini uno a 14 l altro a 24 settimane un dolore incancellabile….questa mamma quando capira’ se lo capira’un giorno quello che ha perso si mangera’ dentro dal dolore

  33. Aurora Salvaggio 31 maggio, 2017 at 20:56 Rispondi

    Mamma mia di quanto è stata folle poteva commettere un gesto anche col primo figlio ma come si fa una mamma buttare il propio figlio dal balcone per me era premeditato sapeva cosa fare. E stata diabolica non merita di essere chiamata madre dico se non volevi questo piccolo angelo almeno lo portavi in ospedale magari sarebbe stato più sicuro come si fa no non lo accetto non si può giustificare un atto così spregievole perché neanche gli animali odiano ho commettono atrocita col propi figli ti possono pure fare impazzire ma una vera madre non uccide il propio bambino e neanche altri in generale e una schizzofrenica diabolica maledetta non giudico chi abbandona i figli perché sotto potrebbe esserci dei plobremi ma questo gesto e stato imperdonabile mi dispiace solo per il primo figlio ma merita il carcere punto.

  34. Emanuela Battisti 31 maggio, 2017 at 21:07 Rispondi

    Brutta maledetta non vedevo L ora di vedere il tuo volto schifosa assassina ho pianto tutto il giorno per quel bimbo ci sto molto male,sapendo il dolore che avrà avuto.spero di non doverti mai incontrare maledetta bestia,spero che vivrai a lungo col rimporso che ti squarcerà in due piano piano,tanto ti attendera l’inferno,lo spero proprio.

  35. Francesca Iaccino 31 maggio, 2017 at 23:03 Rispondi

    Cosa hai fatto di terribile per meritare così tanto odio, per essere punito dalla tua mamma che ti ha tolto alla vita. Tu! Piccolo e indifeso, che colpe hai se sei venuto al mondo, in un mondo tanto cattivo, che non ti ha conosciuto. No! Ho sempre creduto…. i bambini non hanno colpa e anche tu piccolo tesoro non ne hai alcuna, volevi solo essere amato e coccolato; avresti voluto crescere, correre, giocare, ma non te lo ha permesso. Quella mano ignobile ha deciso il tuo destino, ha deciso per te, ha spezzato per sempre le ali che avrebbero potuto portarti in alto. Vorrei chiederti di pregare per lei, ma non riesco, non trovo risposta a ciò che ti ha fatto, non può esserci un perché, ma sono sicura che la vita le renderà giusta causa per il gelido gesto compiuto. Il mio pensiero è rivolto a te piccolo angelo riposa in pace, non conosci dolore, non conosci vendetta perché meriti un posto speciale lassú, essere accanto a Gesù. Spero solo ti abbia dato un ultimo bacio che se pur freddo e senz’anima ti abbia detto “addio piccolo mio”.
    Che colpa hanno i bambini😢

  36. Susanita Coppaloni 1 giugno, 2017 at 00:29 Rispondi

    Io ho sofferto di depressione post parto ma posso assicurare che l’idea di gettare la MIA creatura dalla finestra non mi ha mai sfiorata neppure come fantasia negativa nei momenti più neri.Non lo vuoi?Partorisci in anonimato e lascialo in ospedale Cristo!Perché gli togli la vita?!?!?Perche?!?!?I bambini meritano solo il meglio!Ma ancora non lo avete capito che la maternità è un privilegio?

  37. Manigrasso Valeria 1 giugno, 2017 at 01:03 Rispondi

    Mi chiedo ma nessuno della sua famiglia, amiche, nessuno si è accorto che era depressa? X me è pazza ed ingiustificabile un gesto del genere. Non vuoi Il bimbo? Abbandonarlo in ospedale, davanti ad un bar, ovunque. Ma non ucciderlo cosi. Buttati tu…non sei mamma, perché se lo fosse si sarebbe preoccupata prima di lui del suo bene
    Mi dispiace x il piccolo angelo!

  38. Natascja Galardi 1 giugno, 2017 at 03:17 Rispondi

    Ma io mi domando..ma questa gente che partorisce da se e poi UCCIDE i propri figli, non patisce mai le pene dell’inferno a partorire? Si legge sempre che partoriscono e poi vanno a giro.. Ma Maremma vacca ma crollassero un Po stramazzate per terra!! Depressione?? Altro che depressione ci vuole a queste!!! Un scarica di legnate!!!!

  39. Patrizia Cocchiarella 1 giugno, 2017 at 03:46 Rispondi

    Giustificare ???? Ecco ormai si giustifica tutto anche gli assassini e poi di anime innocenti come i neonati ..
    Ma x favore … se vivesse in america sarebbe giustiziati a dovere purtroppo qui in Italia assassini e delinquenti fanno un po’ di carcere e poi escono … ma sono un pericolo x la comunità …persone che arrivano a togliere la vita …poi di un essere indifeso
    …vanno condannate severamente . Basta con questo buonismo del cavolo … ma svegliatevi .. oggi se non vuoi un figlio puoi evitarlo addirittura abortire o partorire e lasciarlo in ospedale ma di che dtiamo parlando. .altro che depressione .. se sei depresso ammazzati te …

  40. Carolina Fossa 1 giugno, 2017 at 06:57 Rispondi

    Indubbiamente una persona normale e sana di mente non farebbe un gesto del genere, né negherebbe la gravidanza…i problemi dietro sono enormi e gravissimi secondo me…ben lontani dall’essere giudicati… augurare la morte poi…tutti giustizialisti

  41. Maria Amirante 1 giugno, 2017 at 07:05 Rispondi

    A quale depressione a sta merda scusate e!!!deve essere gettata anche lei dal balcone … ma come si fa a nascondere una gravidanza e poi i movimenti del bombo non li sentiva??sei una bastarda senza cuore

  42. Rossella Famelica 1 giugno, 2017 at 07:27 Rispondi

    Leggo di depressione post partum…. si, una depressione lampo che le è presa un minuto dopo il parto. E il marito? Vogliamo parlarne? E non diciamo “ha bisogno di aiuto perché già da prima stava male” . Una che ha fatto una cosa del genere non si aiuta. Poteva abbandonarlo in una chiesa se proprio l ospedale le faceva schifo. Non ci sono scuse. Io la depressione post partum l ho avuta, ho un disturbo ossessivo compulsivo e un disturbo della personalità, ma toccatemi mia figlia e ammazzo voi! Nessuna pietà! Spero che in carcere la sevizino, perché tanto la pena di morte non c è.

  43. Bruna Bala 1 giugno, 2017 at 08:28 Rispondi

    Il fatto è che prima di fare un figlio bisognerebbe fare una visita dallo psicologo… come per le adozioni… dove ti ribaltano come un calzino prima di darti L idoneità!

  44. Giusy Falcone 1 giugno, 2017 at 08:48 Rispondi

    Nn voglio essere maleducata…ma se è veramente questa quella bastarda maledetta d cui parlano i notiziari…allora vado fino a casa sua x buttarla no dal secondo piano ma dalla terrazza..x essere sicura che s sfracella a terra subito..😠😠

  45. Sonia Lovato 1 giugno, 2017 at 09:02 Rispondi

    beh…mi meraviglio anche tanto di te mamme.it con questo titolo di copertina! !!! ma che ne sai tu se stava male questa madre????? sicuramente sana di mente non è. ..sicuramente l’ha colta una fortissima depressione….sicuramente col senno di poi se ne renderà conto. ..non si giudica cosi alla cazzo soprattutto in copertina! !!!!

  46. Fabiana Moro 1 giugno, 2017 at 09:44 Rispondi

    “Un mostro”, che merita “l’Inferno”, letteralmente.

    Sono solo alcuni dei tantissimi commenti (che vanno spesso a toccare anche il territorio delle minacce e degli insulti) che il mondo social ha rivolto negli ultimi giorni alla madre del neonato morto a Settimo Torinese.

    Il sindaco della cittadina Fabrizio Puppo, ha invitato pubblicamente a mantenere la calma e ad abbassare i torni, per conservare il rispetto nei confronti di una famiglia completamente devastata dal dolore: “Diciamo no alla morbosità mediatica”. Ecco, cara signora Antonina, stop alla morbosità mediatica

  47. Nunzia Morelli 1 giugno, 2017 at 10:17 Rispondi

    Il minimo ke potevano fare…io a posto loro avrei buttato giù anke lei…no dal secondo piano ma da un grattacielo meriti il peggio bruttissima puttana…ci SN xsn ke desiderano averli e tu lo hai lanciato cm fosse una carta

  48. Barbu Alexandra Daniela 1 giugno, 2017 at 11:10 Rispondi

    come si fa ha dire che e madre anche lei… se aveva dei problemi tipo post partum poteva anche dire qualcosa a suo marito.. ma non fare un gesto cosi crudo.. Dio mio che triste .. quella non e una MADRE😩😡 neanche un cane non fa una cosa del genere con i cucioli😠 sono rimasta malle per tutto il giorno 😢😢

  49. Lucia Carancini 1 giugno, 2017 at 12:04 Rispondi

    qualsiasi cosa sia stata la causa che l ha portata a fare questo gesto é un assassina di una vita innocente. fare sbagli é lecito..tutti li facciamo.. ma togliere la vita a tuo figlio nn é giustificabile

  50. Barbara Bettega 1 giugno, 2017 at 12:55 Rispondi

    Ma basta con lo scusare con la depressione, troppo comodo . Sapevo che trovavsno la cagata del baby blues … ma x piacere, ha AMMAZZATO un neonato lanciandolo dal balcone!!!!!! Le togliessero l’altra e la sterilizzassero, non merita la gioia di riprovarci tra qualche anno

  51. Stella Marzio 1 giugno, 2017 at 12:56 Rispondi

    Un marito che non si accorge che sua moglie è incinta, ma perfavore non ci credo minimamente due pazzi a cui bisogna togliere anche l altra bimba che hanno alla svelta e poi chissà perché con la depressione ha buttato quella povera creatura ma lei non si è buttata bastarda maledetta

  52. Cristina Fusè 1 giugno, 2017 at 13:30 Rispondi

    ha compiuto un atto orribile ma voi che giudicate sapete cos e la depressione? L avete mai vissuta? No quindi come poter giudicare…. l atto che ha compiuto e disumano ma io non sono nessuno x giudicare!

  53. Laura Lep 1 giugno, 2017 at 13:37 Rispondi

    Io avrei fatto lo stesso con lei. Altro che arrestarla. Non definitela madre per favore. La Depressione non è una malattia è uno stato d’animo,secondo me, e come tale dovrebbe essere trattato. Non giustifico gli omicidi con la depressione. Ma per favore….

  54. Lucia Olivetti 1 giugno, 2017 at 14:20 Rispondi

    Deve fare una brutta fine e non ci sono giustificazioni ne x lei e ne x il marito xke’ è impossibile che non sappia nulla, basta ogni volta che ci sono gli omicidi dare giustificazioni e stanno freschi a casa.Riposa in pace piccolo angelo

  55. Elena Nocchi Avanzato 1 giugno, 2017 at 14:24 Rispondi

    Ma il marito? Ignobile quanto lei se non di più…dov’ era per 9 mesi? Solo a me in gravidanza viene una buzza spropositata? Che cavolate, non ne voglio sentire altre..non accorgersi poi di aspettare un figlio…siamo nel 2030 a momenti! E intanto un’altra anima innocente c’ha rimesso…

  56. Veronica Sarais 1 giugno, 2017 at 14:32 Rispondi

    Nn lancerei dalla finestra di casa neanche una formica che mi sentirei in colpa figuriamoci un neonato appena uscito dal mio corpo con tanto sacrificio dopo averlo portato nel ventre per ben nove mesi. . Come ha fatto ha partorire sola… Baby blues… Depressione post partum questo è ben altro purtroppo

  57. Marianna Marigliano 1 giugno, 2017 at 15:17 Rispondi

    È un offesa per noi mamme, chiamare questo mostro mamma. Una madre protegge, li ama, li difende i suoi figli, le uniche mani che devono sentire sono le carezze sui loro piccoli visini, e gli unici segni che si devono vedere sono i baci lasciati. Lei non è ne una donna e ne una madre, lei è un niente

  58. Giusy De Pasquale 1 giugno, 2017 at 15:51 Rispondi

    Scusate ma è troppo…..carceri rieducativi con pena che dovrebbe essere altrettanto rieducativa non esistono in realtà e non servirebbero a nulla….
    PENA DI MORTE A GOGO….
    Poi voglio vedere se hanno depressione post partum…se non erano incapaci di intendere e di volere e bla bla bla…..
    Andate a morire ammazzati !!!!

  59. Anisca Bellini 1 giugno, 2017 at 17:14 Rispondi

    Io non giustifico per niente una cosa del genere, sono madre anch’io e capisco la crisi post partum ma per quello che ha fatto a parer mio avrebbe dovuto gettarsi lei dal balcone dando prima il figlio in affidamento in qualche struttura

  60. Luana Ventura 1 giugno, 2017 at 18:16 Rispondi

    Con sta cosa della depressione avete rotto i coglioni!!!!..
    Questa è una bestia…ci sono 1000 modi oggi se nn vuoi un figlio.. abbandonalo piuttosto. ..
    Ma nn ke lo porti in grembo e poi quella ke doveva proteggerlo lo ammazza cosi brutalmente! !!!!..
    Nn gli auguro di morire. .troppo facile così! Ma ke tu sia maledetta..

  61. Denise Micunco 1 giugno, 2017 at 23:53 Rispondi

    Non esiste scusante non esiste giustificazione.. qst essere non è definibile.. nn è depressa.. non è da aiutare.. è da rinchiudere e gettare la chiave BASTA essere buonisti qst …. (evito le parole che ho dentro) ha UCCISO un neonato.. meritiamo l estinzione x tutto il male che portiamo

  62. Erika Palazzo 2 giugno, 2017 at 09:58 Rispondi

    Ma quanti finti buonisti ci sono….ecco perché la giustizia non funziona in Italia…neanche davanti alla morte di un BAMBINO riuscite ad essere obiettivi….
    Tra un po si ha più compassione per la morte di animali…che mondo

  63. Erika Palazzo 2 giugno, 2017 at 09:58 Rispondi

    Ma quanti finti buonisti ci sono….ecco perché la giustizia non funziona in Italia…neanche davanti alla morte di un BAMBINO riuscite ad essere obiettivi….
    Tra un po si ha più compassione per la morte di animali…che mondo

  64. Ersilia Olivieri 2 giugno, 2017 at 17:23 Rispondi

    Ma avete letto perché L ha fatto????
    Sospettava che avesse stesso problema della sorellina restare invalido e poi c’è da dire che quando sono arrivati i carabinieri si sono affacciati dal balcone ste merde L hanno fatto di comune accordo

  65. Elena Mua 3 giugno, 2017 at 08:15 Rispondi

    Ma come c…… si fa a gettare un bambino appena nato,indifeso,Che poi è tuo figlio dalla finestra. È una cosa orribile,è non ci sono giustificazioni che valgano..😡😡😡

Lascia un commento