Nuovi pericoli dietro a "La sfida delle mamme"

la-sfida-delle-mamme

Si sfidano su Facebook a suon di foto come se non ci fosse un domani: stiamo parlando di tutte quelle mamme che hanno aderito all'ennesima catena di S. Antonio versione social, la ormai celebre "La Sfida delle mamme", la quale prevede che ciascuna genitrice posti sul proprio profilo gli scatti che la rendono orgogliosa di essere madre.

L’ultimo trendy, apparentemente innocuo, delle mamme 2.0 cela, in realtà, numerose insidie. Le foto dei bambini, infatti, una volta pubblicate sul web possono essere facilmente intercettate dai malintenzionati. Non è sufficiente impostare la privacy del proprio account in modo tale che le immagini pubblicate siano visionate esclusivamente dagli amici: i profili, infatti, vengono facilmente violati e in men che non si dica un’immagine privata rischia di finire nelle mani sbagliate.  

Ma cosa si cela dietro la smania delle mamme, sprezzanti del pericolo cui espongono i propri piccoli, di pubblicare le loro foto?

Senz'altro per molte di loro si tratta dell’eterno desiderio narcisistico di mostrare pubblicamente la propria felicità, in modo tale che gli altri sappiano e magari “rosichino” pure.

Passano gli anni e cambiano le modalità, ma molte mamme, non sempre realmente soddisfatte della propria vita, si accontentano di esibire una felicità posticcia, nella speranza di accaparrarsi il titolo di mamma più bella del reame o almeno qualche like da parte di conoscenti, parenti e amici.

4 comments

  1. Marilena Zappalà 14 marzo, 2016 at 18:29 Rispondi

    “Desiderio narcistico”, “felicità posticcia”, ma hanno fatto qualche torto a voi queste mamme? I primi ipocriti siete voi che pubblicate dalla mattina alla sera foto di bambini e poi in un post come questo ci mettete su una faccina. Ridicoli.

  2. Alexandrah Cuocolo 14 marzo, 2016 at 18:41 Rispondi

    Mi viene in mente quella sentenza – non si tratta di violenza sessuale perché la vittima indossava i jeans…. A questo punto, direi di non portare più i bambini al parco o a scuola, scherzi?! Ma sei pazza?!! Con tutti i pedofili che ci sono?! O perlomeno, di proteggerli con un bel passamontagna, madri snaturate che non siete altro!!! (Anzi, come dice? Ah, sì, “sprezzante del pericolo “….)

  3. Eleonora Inverni 14 marzo, 2016 at 21:28 Rispondi

    io credo semplicemente ma questo ovviamente riguarda solo me …che nn sia indispensabile e necessario mettere foto dei bimbi su Facebook …magari invece uscire dalla porta di casa x andare all’asilo o al parco magari si
    ……..i pericoli sono ovunque x carità ma se si può evitare…io evito poi ognuno ci mancherebbe fa ciò che vuole 😊😊

Lascia un commento