Quando la tradizione torna di moda: lavorare a maglia

Chi non associa il lavoro a maglia all'immagine della nonna, magari seduta davanti al caminetto o alla stufa tutta intenta a sferruzzare senza sosta?

Eppure, lavorare a maglia è un'attività che sta tornando di gran moda e trova sempre più seguaci anche tra le giovanissime.

Sarà perché comunque la soddisfazione di creare oggetti dal nulla alla fine è sempre tanta, oppure perché con il dilagare di centri commerciali, che ospitano sempre le stesse marche, un po' vi siete stufate di incontrare persone vestite esattamente come voi, o anche perché di questi tempi risparmiare non è certo un male.

Qualunque sia la ragione, il lavoro a maglia è sempre meno un'attività del passato e sempre più un rilassante hobby moderno.

Pochissimi gli attrezzi necessari: basta munirsi di ferri, che possono essere in vari materiali (a punta arcuata o arrotondata a seconda del lavoro che si desidera realizzare) e lana anch'essa nella quantità richiesta dal progetto.

E non preoccupatevi per l'abilità: essa si acquisisce con l'esperienza, ma già da principianti è possibile realizzare semplici oggetti utili e belli da indossare.

Nelle edicole o sul web, si trovano moltissimi siti o riviste specializzate con modelli e disegni per tutti i gusti, e tutti i suggerimenti per stabilire le misure necessarie.

Quando avrete sviluppato una certa familiarità, potrete poi passare a progettare voi stesse la trama ed il design che preferite, sbizzarrendo la vostra fantasia.

I vantaggi? Capi del tutto personali, unici e pensati appositamente per noi seguendo in ogni dettaglio i nostri gusti.

Alle soglie dell'inverno, il lavoro a maglia si presenta come valida soluzione per rilassarsi e svagarsi rimanendo avvolte dal calduccio della nostra abitazione.

Quale migliore idea inoltre, a ridosso della stagione più fredda, di una bella sciarpa colorata realizzata da noi o un caldo maglione come regalo per i nostri cari?

Lascia un commento