Scuola dell'infanzia in arrivo? Prepariamoci sin da ora

Per molte famiglie queste settimane sono l'occasione per partecipare ai vari open day che le varie scuole dell'infanzia stanno organizzando.

Ambienti e metodi educativi, orari e distanza da casa sono i fattori che principalmente guidano nella scelta per la miglior scuola per i nostri figli.

Sebbene settembre possa sembrare lontano (soprattutto con un bambino di pochi anni per casa), il tempo volerà e in men che non si dica inizierà l'avventura dell'asilo. Il tempo è tiranno e, quindi, approfittiamone sin da ora per iniziare a seguire i giusti accorgimenti che aiuteranno nella delicata fase dell'inserimento.

Iniziamo a spiegare al bambino che le cose – una volta tornati dalle vacanze – cambieranno: che ormai è grande e, quindi, a settembre lo aspetterà un posto bellissimo, pieno di bambini e su misura per lui dove potrà divertirsi tantissimo. In particolare, se il bambino non frequenta il nido ed è a casa con noi, cerchiamo gradualmente di mandarlo per un tempo sempre crescente a casa di nonni o cuginetti di modo che inizi a distaccarsi dall'esclusiva figura materna. Oltre a parlarne, è molto utile andare anche fuori dall'asilo per familiarizzare con la struttura e fargli vedere i giochi con cui potrà divertirsi.

Quanto alle abitudini, ogni istituto segue le sue regole, in generale se sarà previsto il riposino pomeridiano sarebbe meglio iniziare a eliminare il latte o la camomilla prima di andare a dormire: difficilmente, l'istituto sarà propenso a conservare questi usi.Ultimi mesi anche per avviare lo spannolinamento: chi non lo avesse ancora fatto è bene approfittare dei pochi mesi che mancano per insegnare al bambino come comportarsi quando "scappa la pipì”.

Infine, un ultimo suggerimento: per vestiti e scarpe – se dobbiamo fare degli acquisti – prediligiamo sin da ora abiti comodi, senza laccetti, bottoni, bretelle e stringhe: all'asilo non piacciono molto, anzi per nulla!

Lascia un commento