Skate e passeggino, una nuova idea di mobilità per i genitori

Nella vita di un neo genitore, nulla è facile: notti insonni, pianti a squarciagola, stanchezza inspiegabile e milioni di consigli fra cui destreggiarsi mettono a dura prova la sopravvivenza dei novelli genitori. Per non toccare il tasto mobilità: fra che metti in auto l'ovetto, lo leghi, chiudi la struttura del passeggino e la carichi in macchina pensi che avresti fatto prima ad andare a piedi.

Già, a piedi. Spesso sono solo pochi kilometri che ci dividono dal supermercato o dallo studio del pediatra, ma se si ha un po' di fretta, come arrivare velocemente?
Le aziende che lavorano nel mondo della puericultura sono sempre al passo con i tempi e, ormai, hanno capito che i genitori di oggi hanno esigenze in continua evoluzione, fra cui la necessità di muoversi velocemente, anche con il passeggino.

Dopo aver visto il passeggino che si trasforma in una bicicletta, adesso è il momento di quello con skateboard incorporato: si chiama Longboardstroller, passeggino della Quinny, il modello di passeggino-skateboard adatto ai genitori più scattanti che vogliono districarsi in città senza essere delle lumache.

A breve dovrebbe essere lanciato anche sul mercato italiano, ma già da ora ha conquistato un folto pubblico di estimatori, soprattutto fra i papà più sportivi. Il modello è indicato per i bambini dai 12 mesi (perché lo schienale non è reclinabile) ed è munito di sbarra appoggia mani per far sentire più sicuro il piccolo.

Questa nuova e brillante idea aiuterà mamme e papà nelle incombenze quotidiane e contribuirà a crescere bambini con uno spirito più sostenibile; infine, non dimentichiamo l'aspetto metaforico: quale più realistica traduzione potrebbe esserci della situazione dei moderni genitori, acrobati fra i tanti ostacoli di tutti i giorni?

Lascia un commento