Toscana, campagna straordinaria contro il meningococco C

vaccinazioni-straordinarie-meningite-toscana

La regione Toscana ha deciso di intensificare il programma di vaccinazione contro la meningite C, introducendo la somministrazione gratuita di ulteriori 2 dosi dopo la prima vaccinazione. La prima deve essere effettuata dopo il compimento del sesto anno di età e la seconda a partire dai 13 anni.

Si prevede che saranno ben 200.000 i bambini interessati dalla copertura.

Meningite da meningococco C, i dati allarmanti in Toscana

Fino ad ora la Toscana ha detenuto il triste primato di morti per meningite da meningococco C: ben 12 negli ultimi 2 anni. Malgrado una campagna di vaccinazione capillare che ha coinvolto 750mila persone, sono stati comunque registrati 28 casi di infezione. Va detto, d’altra parte, che tra i contagiati vi erano anche soggetti regolarmente vaccinati; si pensi, ad esempio, al recente caso del bambino di 4 anni residente a Casina, in provincia di Pisa.

In virtù di questi dati allarmanti, la Regione ha deciso di aumentare il numero delle dosi del vaccino, nella speranza di debellare in maniera definitiva questa terribile patologia. 

29 comments

  1. Manuela Francesca Agus 28 dicembre, 2016 at 23:28 Rispondi

    Sensibilizzano la vaccinazione dei bimbi,perché sono quelle le fascie di età che trasmettono il virus,si annida nella gola di neonati e adolescenti portatori sani! Se solo loro sarebbero vaccinati non trasmetterebbero più la malattia! Ecco perché è importante il vaccino nei bimbi cosi piccoli! Io spero che anche in altre regioni italiane benché meno colpite facciano qualcosa!

Lascia un commento