Tosse, febbre e naso chiuso: benvenuti malanni di stagione!

malanni-di-stagione

I colori e le ambientazioni dell'autunno saranno anche suggestive e affascinanti, ma da mamme questa stagione non può che significare due cose: rientro a scuola e anche l'arrivo dei primi malanni di stagione.

Puntuali come un orologio svizzero, in autunno arrivano tosse, naso chiuso e febbre: non c'è bambino che riesca a uscirne indenne e non c'è mamma che non si chieda come si possano alleviare le sofferenze dei propri figli, in attesa di andare dal pediatra. Fortunatamente, i rimedi della nonna sono sempre un toccasana che possono benissimo fungere da palliativo, prima che il medico visiti il bambino e gli prescriva un rimedio su misura per le sue esigenze.

Vi forniamo qualche rimedio fai-da-te per alleviare o prevenire i malanni di stagione, prima di ricorrere alla canonica telefonata al pediatra.

Contro il naso chiuso

In generale, vanno sempre benissimo i lavaggi nasali con soluzione fisiologica che deterge la mucosa nasale da batteri e dallo smog che, inevitabilmente, entrano in contatto con i nostri bambini. In questo modo, possiamo – se non prevenire – per lo meno ridurre l'impatto di alcuni fastidi di stagione legati alle alte vie respiratorie, come il naso chiuso. Tuttavia, per i più grandi possono essere utili anche i suffimigi, mentre per i più irrequieti che non vogliono proprio saperne di sottoporsi alle terapie, un'alternativa potrebbe essere una doccia bollente, con molto vapore che – grosso modo – farà lo stesso effetto.

Contro tosse e raffreddore

Immancabile con le prime foglie che cadono è la tosse, accompagnata spesso da un raffreddore; fra i rimedi della nonna possiamo annoverare la mitica tazza di latte caldo con miele per i bambini sopra l'anno (infatti, sotto l'anno il miele è vietato), mentre per rendere meno tormentato il riposo notturno possiamo sicuramente aggiungere un altro cuscino che faccia mantenere una posizione meno orizzontale al bambino.

Contro la febbre

Ultima, ma non ultima c'è la febbre: è sempre meglio far dare un'occhiata al pediatra al bambino febbricitante, nel frattempo possiamo applicare pezzuoline bagnate e fresche sulla fronte se la febbre è alta, somministrargli liquidi in abbondanza e farlo riposare molto.

Lascia un commento