Tre rimedi naturali per combattere il raffreddore del bambino

raffreddore-rimedi-nataurali

Dicembre è tempo di festa, albero di Natale e palline colorate, ma anche di malanni di stagione. E raffreddore. Vedere il bambino con il naso che gocciola può diventare un problema di tutti i giorni, un problema da non sottovalutare.

Sappiamo benissimo che i bambini piccoli non possono e non riescono a soffiarsi il naso da soli, così come sappiamo che un raffreddore non curato può diventare pericoloso se il muco arriva in gola, occlude le vie respiratorie e colpisce anche bronchi e bronchioli.

Ecco perché bisogna correre ai ripari e imparare sia ad avere piccole accortezze per riguardare il bambino da raffreddori perenni, sia nel momento in cui si presenta il naso che gocciola. In questo articolo vi proponiamo tre rimedi naturali contro il raffreddore del vostro bambino, per evitare di abusare troppo dei farmaci.

Alcuni rimedi naturali contro il raffreddore

Miele e limone

Sapete che si può combattere il raffreddore del bambino con limone e miele? Il limone ha un’azione antibatterica e antisettica e si può utilizzare per faringiti e per le tonsille infiammate. Il miele, invece, libera i bronchi e anche gli adulti lo utilizzano per sciogliere il muco.

Ha proprietà antibiotiche e antivirali e non è un caso se la propoli è uno degli integratori alimentari più utilizzati per curare i malanni di stagione.

Bagni di vapore

Un altro rimedio fai da te, considerato un vero rimedio della nonna, è quello di fare al bambino un bagno molto caldo in cui si crei vapore. Il vapore nella stanza aiuterà ad aprire le vie respiratorie e il naso chiuso in maniera naturale.

Bere, bere tanto!

Terzo rimedio è quello di far bere molto il bambino. Grazie all’assunzione di liquidi si fluidifica il muco e il naso si libera meglio. Va benissimo l’ acqua o anche bevande tiepide. Se il bambino non è stato ancora svezzato è sufficiente allattarlo più volte al giorno.

All’apparenza possono sembrare tre rimedi troppo semplici per apparire reali, ma le nonne ci assicurano che funzionano!

Lascia un commento