polline-in-granuli

Tutti i benefici del polline in granuli per i bambini

Questo è il periodo migliore per iniziare una "cura" a base di prodotti naturali. Infatti, se si vogliono risultati, si deve giocare sulla distanza, diversamente non vedremo benefici. Questo è il caso del polline, un elemento ricco di principi attivi e di vitamine che regala un nuovo vigore al sistema immunitario e aiuta in diverse occasioni il nostro fisico a reagire, soprattutto, ai malanni di stagione.

Cos'è il polline in granuli

Il polline sappiamo tutti cos'è, viene raccolto dalle api ed è come una sorta di farina, da cui il nome latino polline, ed è costituito da una struttura microscopica, comune a qualsiasi polline di qualsiasi fiore, molto colorata.

Le api utilizzano il polline come nutrimento e come base per creare la pappa reale, il cibo dell'ape regina. Ma perché è così particolare? Semplicemente perché contiene tutte le vitamine di cui il nostro organismo ha necessità, e non solo, contiene anche sali minerali, enzimi, aminoacidi presenti in natura. In poche parole, è una potente arma per rafforzare il sistema immunitario e prevenire diversi disturbi. 

Il polline in granuli viene quindi prodotto naturalmente dalle api, si trova in commercio e si può assumere da solo o con acqua o del miele, per esempio. Viene venduto in vasetti ed ha appunto una forma granulare. I granuli sono di diversi colori, cosa che attesta come si tratti di polline di differenti fiori. Il problema sta solo nell'acquistare polline italiano, biologico e non trattato.

A cosa serve il polline in granuli

Il polline in granuli è un ottimo integratore alimentare.

Al congresso di Apimondia, in Francia, è stato presentato un report in cui vengono sottolineati tutti i benefici di questo alimento. Secondo gli studi, infatti, sembra che aumenti i linfociti nel sangue (gamma globuline), ragion per cui sembra essere ottimo per rafforzare il sistema immunitario. Non solo, grandi vantaggi anche per i soggetti anemici e nel caso di infezioni virali.

Ottimi risultati anche nella sua azione contro i batteri patogeni. Inoltre il polline stimola il cervello ed è un coadiuvante nelle terapie antitumorali, riduce cioè gli effetti negativi dei trattamenti chemioterapici.

Quanto se ne deve assumere e quando è controindicato

La dose giornaliera è di circa un cucchiaio per gli adulti e un cucchiaino per i bambini, meglio lontano dai pasti. Se assunto con altri alimenti, come latte, acqua, miele, questi non devono essere caldi oltre i 40 gradi o si perderanno i principi attivi e nutrizionali.

Il polline in granuli va spezzettato, macinato o pestato per essere digeribile. Si conserva in ambiente con temperature non troppo elevate e lontano dall'umidità.

Lascia un commento