Nanna Sotto Zero: una pratica diffusa nei paesi nordici

nanna-sotto-zero-una-pratica-diffusa-nei-paesi-nordici

Nei Paesi nordici, tra le mamme, c'è un'usanza che può apparire incredibile per i popoli mediterranei, ma che sembra avere numerosi effetti benefici sui bambini: quello di mettere a nanna i bambini fuori al freddo in pieno inverno.

Una pratica messa a punto negli anni venti dal pediatra finlandese Arvo Ylppö e che migliorò effettivamente le condizioni di vita dei piccoli, abbassando il tasso di mortalità drasticamente dell'epoca.

Nanna sotto zero: un'abitudine originale che convince tutti

A guardare quella fila di lettini all'aperto, con i bambini avvolti nei piccoli sacchi a pelo e su tavole di legno immerse nella neve, si sarebbe portati a credere che la foto mostri l'ennesimo maltrattamento! Guardando meglio però, non si può che convenire: i piccoli dormono come angioletti.
L'immagine in questione è stata postata su Facebook da una mamma canadese, che mostra i suoi bambini a dormire letteralmente tra la neve, su dei lettini a dormire profondamente.
Nessun commento scandalizzato però: una mamma africana le ha scritto che, nonostante da loro non ci sia mai la neve, anche lì i bambini dormono all'aperto sotto le stelle.

Uno studio scientifico lo conferma: dormire sotto zero fa bene

Ma quanto è utile, o lecita questa pratica, ci si potrebbe chiedere? Far dormire dei bambini piccoli a temperature così estreme non può essere pericoloso?
In realtà, secondo un autorevole studio scientifico, sembra che dormire a temperature rigide possa addirittura stimolare le difese immunitarie, migliorando anche la qualità del sonno dei piccini.
Sembra che i bambini di giorno siano anche più attivi, grazie alla maggior ossigenazione che ricevono all'aperto.
Naturalmente devono esserci due condizioni concomitanti: dev'esserci un po' di sole, che favorisce l'assorbimento della vitamina D, e i piccoli devono essere accuratamente coperti con abiti imbottiti ed adeguati alle temperature glaciali.

Please follow and like us: