Vacanze alle porte: ecco come evitare di perdere di vista i bimbi

perdere di vista i bimbi

Basta un attimo per perdere di vista i bimbi: tutti i genitori lo sanno. Nonostante questo, però, anche alle mamme ed ai papà super attenti può accadere di smarrire il proprio figlio. Soprattutto d’estate: le vacanze, infatti, che servono per rilassarsi e trascorrere giornate all’insegna delle tranquillità, possono nascondere insidie. In spiaggia, in stazione, in aeroporto, durante grandi eventi, l’affollamento può giocare un brutto scherzo.

Per evitare di vivere questi momenti di relax con l'ansia di perdere di vista i bimbi - sempre in movimento - la prima cosa da fare è spiegare loro come comportarsi nel caso questo accada. Ad esempio, indicargli un punto di riferimento in cui recarsi o invitarli a restare fermi nel caso si accorgessero di essersi persi, sono buoni consigli da condividere tra genitori e figli. Ma non è tutto: la tecnologia e la creatività aiutano mamme e papà a gestire con serenità situazioni di questo tipo. Vediamo come.

Soluzioni hi-tech per evitare di perdere di vista i bimbi

L'idea tecnologica più efficace per evitare di perdere di vista i bimbi e per ritrovarli facilmente è il braccialetto anti-smarrimento.

Attraverso applicazioni per smartphone e tablet collegate al bracciale elettronico, i genitori sono avvisati con impulsi sonori o attraverso SMS nel caso i piccoli superino i limiti di distanza impostati da mamma e papà. Anche il localizzatore GPS – da indossare come ciondolo di una leggera collanina – può essere una soluzione ideale per evitare di smarrire i figli: i modelli più avanzati permettono anche di interagire vocalmente con il piccolo, ovunque esso si trovi.

Idee low cost per non perdere di vista i bimbi

Se la tecnologia non fa per voi, esistono comunque soluzioni efficaci per evitare di perdere di vista i bimbi.

Il braccialetto con le indicazioni del numero di telefono dei genitori è un evergreen: chiunque trovi il piccolo, infatti, può mettersi in contatto rapidamente con mamma e papà per avvertirli della sua posizione.

Ci sono, infine, anche le bretelle anti-smarrimento, che permettono al piccolo di muoversi liberamente nello spazio, senza però allontanarsi troppo dai genitori che, per controllarlo, indossano al polso una prolunga di alcuni metri.

4 comments

  1. Nicole Picciau 28 maggio, 2017 at 09:12 Rispondi

    E se invece di star con gli occhi sul telefono i genitori guardano il figlio da lontano mentre gioca ? Se un bambino viene rapito da un maleintenzionato sicuramente L orologio gli viene tolto ! La soluzione migliore SCLS (seguirlo con lo sguardo )

Lascia un commento