'Vestirsi da soli': come aiutare i bambini a diventare grandi

vestirsi-da-solo

Crescere, per un bambino, significa anche imparare un passo dopo l’altro a diventare autonomo in tante situazioni differenti, come il vestirsi.

Vedere il nostro bimbo imparare a infilarsi nella maniera giusta i pantaloni o una maglietta è senza dubbio motivo di orgoglio, ma non solo: significa che lui è pronto per fare un passo importante appunto verso l’autonomia.

Non dobbiamo però forzare troppo nostro figlio, perché ogni cosa va fatta a suo tempo.

Ma quali sono le tappe che dovrà affrontare per imparare davvero a vestirsi da solo?

Prima mi spoglio poi imparo a vestirmi!

I primissimi passi verso l’autonomia, il piccolo li fa già verso l’anno di vita, quando insiste per mettersi il cappellino da solo e si toglie inesorabilmente ogni calzino e ogni scarpa gli fate indossare.

La prima tappa in realtà è il lavoro contrario, ovvero spogliarsi. Quando hanno circa due anni, i bambini sono già in grado di togliersi alcuni capi di abbigliamento, come calzini e pantaloni.

Qualche trucco per imparare a vestirsi da soli

Così potrebbe diventare un gioco da fare insieme prima di andare a dormire, quello di invitarlo a fare da solo.

Un’altra idea è dargli un bambolotto da spogliare e vestire, in modo che lui o lei capiscano esattamente come deve fare.

L’età perfetta, quella in cui ha tutte le capacità motorie per vestirsi davvero da solo, è intorno ai tre anni tre anni e mezzo.

Come fare per aiutarlo a fare da solo?

Dategli da indossare abbigliamenti semplici: inserire un bottone in un asola può davvero scoraggiare chiunque. Se invece si tratta di un paio di pantalonincini della tuta, o di leggings che hanno l’elastico, la cosa diventa più semplice.

Zip e bottoni, infatti, non riusciranno ad essere padroneggiati prima dei cinque anni.

Non dobbiamo mettere fretta  a nostro figlio, ma spiegargli i piccoli trucchi che lo aiuteranno a vestersi più facilmente. Ad esempio a distinguere il buco della testa dal quelli delle maniche e a riconoscere l’avanti e il dietro degli abiti dai disegni o dalla presenza di etichette.

Ogni volta che riesce nel suo intento, fatelo sentire importante, fategli capire l’importanza del traguardo raggiunto: e vedrete che presto l’autonomia sarà dietro l’angolo.

1 comment

Lascia un commento