Voglia di orto? Vediamo come far germogliare i semi in modo creativo

Il sole è finalmente arrivato e le temperature si sono alzate: trascorrere qualche ora sul balcone o in giardino non è più un sogno proibito e, così, dopo un po' la voglia di fare diviene irrefrenabile.

Unire l'utile al dilettevole è sempre una bella idea: vanga alla mano e rastrello nell'altra, eccoci pronte a preparare il nostro bell'orto che, in qualche mese, ci darà ortaggi salutari, biologici e a km 0.

Seminare direttamente a terra non è sempre consigliato e spesso occorre far germogliare i semi prima in un piccolo vasetto e poi travasarli nel terreno. Dunque, facciamo un salto al vicino centro di fai-da-te per comprare i vasetti? Assolutamente no, sicuramente ne avremo già molti in casa.

Oltre a quelli avanzati dalle scorse stagioni, possiamo infatti ingegnarci per ricavare dei vasetti da potenziali rifiuti che abbiamo sotto gli occhi e a portata di mano.

Incominciamo con i vasetti dello yogurt, dalle ciotoline per il gelato da asporto: basta lavarli bene, fare dei piccoli forellini sul fondo e saranno pronti per essere riempiti di terra e seminati.

Un'altra idea è tagliare poco dopo il collo le bottiglie di plastica: riempiamole di terra e seminiamo semi di carote. Cresceranno senza problemi e diverranno belle rigogliose, senza bisogno di travasi.

Non meno utile sarà riutilizzare i contenitori delle uova: anche qui, un piccolo foro sul fondo e una palettata di terra in ogni posto dove c'era un uovo e il risultato è garantito. Poco spazio, ma molta funzionalità.  E perchè non usare proprio i gusci delle uova? O che ne dite della scorza di un'arancia spremuta? Qualche cucchiaiata di terra e saranno pronti anche loro.

Più biologico di così!

Lascia un commento