3 lodi che possono minare l’autostima del bambino

minare l’autostima del bambino

I bambini devono essere rassicurati, coccolati, ricevere attenzioni ed essere amati. La famiglia li aiuta ad accrescere la loro autostima, a lavorare su se stessi per creare fiducia nelle loro abilità, per abbattere le insicurezze.

Allo stesso tempo, però, i bambini devono ricevere la giusta educazione all’autostima e non crescere troppo pieni di sé. È un approccio educativo da mettere in pratica, ma che va allenato per evitare che ci siano lodi o incoraggiamenti che portino all’effetto opposto: minare l’autostima del bambino.

Che cosa bisogna fare quindi? Non bisogna crescere bambini insicuri ma nemmeno troppo sicuri. Come per ogni cosa, la verità sta sempre nel mezzo.

Le 3 lodi che possono minare l’autostima del bambino

Esistono, infatti, degli elogi che minacciano la sicurezza del bambino. Vediamo tre esempi.

Elogiare le capacità innate del bambino

Lo dice la parola stessa: sono innate, naturali. Perché sono sbagliate? Perché ogni bambino ne ha diverse e averle non significa che con la crescita continui a svilupparle e farle diventare un suo punto di forza. Avere resistenza fisica e fiato non farà di un bambino un atleta.

Elogiare per etichettare

Dare delle etichette a un bambino è controproducente. Se bravissimo in atletica, o in generale nelle attività sportive, può essere dannoso dirgli già da piccolo che diventerà un campione, che farà carriera. Inconsciamente crescerà con dei limiti, si condizioneranno le sue scelte future.

Elogiare in maniera generica

Il bambino va elogiato con aggettivi specifici, non con i classici “sei perfetto”, “scrivi in modo eccezionale”, “corri come un vero atleta”. Sono tutte esclamazioni che vogliono dire poco, che non aiutano il bambino a migliorarsi e che nel tempo possono minare l’autostima.

Insomma, accrescere la fiducia e aiutare il proprio figlio a credere in se stesso è sempre consigliato, ma bisogna farlo con moderazione e cura per le parole. 

6 comments

  1. Cinzia Filippi 7 giugno, 2017 at 22:49 Rispondi

    Si insomma noi genitori non ne facciamo una di giusta😕 e non bisogna lodarli x l autostima ma se non lo facciamo crescono con paranoie non bisogna sgridarli ma ke dobbiamo fare?

    • Federica Bellucci 8 giugno, 2017 at 00:43 Rispondi

      Guarda se stiamo dietro a tutti i consigli diventiamo pazzi…ma la naturalezza e la spontaneità dove sono? Prima di dire una cosa bisogna passare in rassegna i 560000 consigli e tanto siamo sicuri che qualcosa sbaglieremo. Questo forse mina di più l’autostima dei genitori….

    • Renata Pistritto 8 giugno, 2017 at 07:42 Rispondi

      Bravissima!!!! Hai perfettamente ragione! Stiamo creando la generazione dei genitori con un senso di autoefficacia pari a zero! Ogni articolo, grande o piccolo che sia, indirettamente (e a volte direttamente) critica i genitori per ogni cosa che fanno. Non se ne può più… Poi non dobbiamo stupirci se ci ritroveremo con un esercito di genitori smidollati, perché gli stiamo togliendo tutte le certezze!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.