4 cose che le mamme fanno (ma non lo ammetteranno mai!)

4 cose da mamme

Diventare mamme significa rivedere le priorità, ricostruire la routine giornaliera e, soprattutto, imparare l’arte del compromesso. I bambini, infatti, portano una vera e propria rivoluzione nelle abitudini domestiche e spesso, pur avendo stabilito in partenza delle regole e messo dei paletti, si è costrette a ridimensionare preconcetti e imposizioni in favore di un sano ménage familiare.

E proprio per questo, ci sono alcune cose che tutte le mamme finiscono per fare ma, vi assicuriamo, non lo ammetteranno mai!

Dare il ciuccio ai figli

Anche le sostenitrici più accanite dell’allattamento a richiesta hanno ceduto almeno una volta. Perché si, è vero, il ciuccio può certamente interferire con un buon avviamento dell’allattamento al seno, ma quando le urla del bambino impediscono anche di sentire i propri pensieri… beh, il ciuccio può davvero salvare. Ma solo in casi estremi (così dicono!).

Accendere la tv

Tv come baby sitter? Assolutamente vietata fino ai cinque anni! Eppure, quando si deve apparecchiare, cucinare, passare lo straccio, fare la lavatrice e stirare, la televisione può aiutare. Basta un click per regalarsi cinque minuti di pausa.

Tutte le mamme ringraziano sentitamente, nel loro cuore, Masha, Orso, Peppa e gli altri… Ma non lo confesseranno mai!

Dare il cellulare in mano ai figli

In questo caso, la colpa dell’attrazione smisurata che hanno i bambini nei confronti dei cellulari, è proprio colpa delle mamme: d’altra parte capita di averlo sempre in mano (vuoi per una fotografia, vuoi per un messaggino veloce) e proprio per questo, lo vogliono anche i bambini.

Spesso, però, al centesimo “No!”, segue un “Va bene, ma puoi tenerlo in mano solo un attimo”, per poi finire con L’icona di YouTube è quella in alto a destra, vedi quello che vuoi”. Salvo poi cancellare la cronologia delle ricerche per non destare sospetti.

Far dormire nel lettone

Qui le mamme si dividono in due grandi fazioni: quelle favorevolissime al co-sleeping e quelle profondamente contrarie. Eppure entrambe queste categorie hanno ceduto almeno una volta: dal lettone i figli sono stati spostati nella culla così da regalarsi qualche attimo di intimità col marito, così come sono stati appoggiati nel lettone per far cessare crisi di pianto e cercare di dormire un po’. Ogni volta, però, il segreto resta chiuso in camera da letto.

Please follow and like us:
error

23 comments

  1. Elisa Bonora 6 Novembre, 2016 at 18:00 Rispondi

    La mia piccola ha due mesi …dorme spesso nel lettone con noi e le do’ il ciuccio da quando aveva pochi giorni di vita perché strillava come una disperata ma è così brava che quando non lo vuole più lo sputa da sola ….per la TV e il cellulare è ancora presto, non vedo perché negare di farle queste cose 😊😊😉😉

  2. Alba Tagliente 6 Novembre, 2016 at 23:00 Rispondi

    Anche io ho trasgredito in tutto, nonostante i miei buoni propositi, da quando poi è nato il mio secondo figlio, da poco, purtroppo ancor di più. Prima che nascesse il primo sinceramente criticavo pure le mamme che davano il cellulare ai propri figli…Ma da quando lo sono anche io, non mi permetto di fiatare, è bellissimo essere madre, ma è dura!😅😅

  3. Jasmina Luca 7 Novembre, 2016 at 14:53 Rispondi

    Le prime due si certo. Non lo nego. Anche se nel caso della piccola inutilmente perché non le piace ne il ciuccio ne i cartoni. Mentre la grande adorava il ciuccio e adora i cartoni. Gli ultimi due no la piccola con il telefono spento gioca ma per lei è solo un gioco e la grande non gliene importa nulla. Da quando siamo in quattro nel migliore dei casi siamo in tre nel lettone perché la piccola dorme nel lettino pero la grande nella sua cameretta tutta sola non ci sta troppo gelosa. Viene nel lettone in mezzo alla notte. Pazienza speriamo di migliorare fra un paio di anni

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.