5 buoni motivi per preferire il rooming in

rooming-in-italia

Ormai il rooming in è una realtà di fatto anche in Italia, sebbene non da per tutto. Purtroppo, infatti, sono ancora troppi gli ospedali dove la nascita non viene rispettata, l'allattamento non viene favorito e il rooming in non viene praticato. Ma le cose, per fortuna, stanno cambiando.

Per chi però ancora non avesse confidenza con questo termine, il rooming in è semplicemente il lasciare 24 ore su 24 il bambino con la mamma fin dal momento della nascita, senza quindi portarlo al nido dell'ospedale in alcune ore.

Perché preferire il rooming in? Ecco 5 buone ragioni!

1. Favorisce il bonding

Il bonding è quel particolare legame che si instaura tra mamma e figlio fin dalla nascita. Fatto di chimica, di odori, e di tanto cuore, questo legame delle volte viene ostacolato con una nascita traumatica, come per esempio un taglio cesareo, motivo per il quale il bambino, soprattutto fino a qualche tempo fa, veniva allontanato immediatamente dalla madre che poteva vederlo sono diverse ore dopo, addirittura anche 24 ore dopo la nascita in caso di anestesia totale.

I primi giorni dopo il parto, infatti, sono cruciali per la formazione di questo legame, basti pensare che nel mondo animale, quando i cuccioli vengono tolti alla madre, se non le vengono resi rapidamente, la mamma non li riconosce più e li abbandona.

2. Favorisce l'allattamento al seno

Allattare non è una cosa automatica come si può pensare, deve instaurarsi un certo feeling tra mamma e figlio. L'attacco deve essere corretto, la mamma serena, bisogna lasciar fare al bambino.

Ma spesso tutto questo si trasforma in ansia, consigli non richiesti, aggiunte di latte formulato troppo facili propinate da pediatri di dubbia informazione e, talvolta, moralità.

L'avvio dell'allattamento è un momento delicatissimo che ha bisogno dei suoi tempi, e soprattutto di silenzi e meno ancora di presenze inutili. Lasciare il bambino a contatto con la mamma 24 ore su 24 significa favorire tutti questi aspetti. 

3. Favorisce il nuovo equilibrio familiare

La vita a 3 non è come quella di coppia. Le cose cambiano, e non di poco. Lasciare che mamma e papà si prendano cura del proprio piccolo a partire dalla nascita, nell'ambiente protetto dell'ospedale, significa iniziare a mettere le basi per un nuovo assetto familiare, diminuendo l'ansia e i dubbi che seguono alle dimissioni dall'ospedale e il rientro a casa.

4. Favorisce la tranquillità e serenità del bambino

Il piccolo di uomo è un cucciolo, e come i cuccioli ha bisogno di sentire la presenza della mamma, soprattutto di notte. C'è una fase, infatti, successiva al parto, che vine chiamata esogestazione, un momento delicato in cui il bambino ancora non ha la consapevolezza di essere cosa altra dal corpo materno.

Stare a contatto con la mamma subito dopo la nascita da sicurezza e rasserena il piccolo.

5. Meno stress per la mamma

Potrebbe sembrare il contrario, in molti credono che il rooming in sia più stressante per la madre, ma in realtà stare a stretto contatto col proprio bambino, soprattutto qualora si utilizzi il side bed o si faccia bed sharing, significa non doversi continuamente svegliare per allattare il bambino dovendosi alzare, basterà farlo attaccare anche stando sdraiati e dopo rimettersi a dormire.

Meno ansie e meno stress anche per la mamma quindi!

Please follow and like us:
error

32 comments

  1. Elena Bonato 21 Giugno, 2016 at 19:31 Rispondi

    Meno stress per la mamma???
    Io ero distrutta il giorno dopo il parto, con la febbre, con innumerevoli punti doloranti, senza ferro nel sangue e con la pressione bassissima, e la mia bimba disperata… Non avevo neanche la forza di sollevarla.
    Se se la fossetta tenuta al nido per un po saremmo state entrambe meglio, perché se avessi avuto modo di recuperare un po sarei stata sicuramente più attenta a tante cose.
    Le nostre mamme non ci tenevano in stanza con loro i giorni dopo il parto, che tra parentesi erano più dei tre di oggi, eppure le amiamo e ci hanno allattato per mesi.
    Secondo me il rooming-in è solo l’ennesimo modo per tagliare i costi.

    • Chris Piermattei 21 Giugno, 2016 at 20:22 Rispondi

      Pienamente d’accordo con te! Con la prima figlia non ho fatto rooming-in eppure siamo legatissime! Ho fatto il cesareo e nelle ore ( quasi tt il giorno) in cui me la portavano non riuscivo nemmeno a prenderla in braccio dai dolori…l’unico momento in cui eravamo “tanto” distanti era la notte … Da mezzanotte alle 6 stava al nido e io avevo il tempo di riposare un po’ e riprendermi dai dolori! Ora farò un secondo cesareo e dovró fare il rooming-in… Non voglio nemmeno immaginare cosa sarà!!!

    • Laura Perazza 21 Giugno, 2016 at 20:52 Rispondi

      Invece x mia esperienza io ho avuto il mio bimbo in pediatria neonatale xche sotto peso leggermente.. Ogni tre ore allattamento in pediatria il letto mio non ci stavi mai.. Pure stanca ancor di. Più .. Inoltre ne ho risentito molto il fatto che dopo mezz’ora me L hanno portato via dal parto x metterlo in pediatria.. E io essere in stanza mio figlio ne ho risentito molto x il distacco.. Non poterci dormire insieme allattarlo e starci insieme e non aver nessuna infermiera che te lo porta via dalle mani xche ora di rimetterlo in culla e ti andartene x ritornare dopo le tre ore.. Non so ragazze qual è meglio p qual è peggio!! Io ora sono in attesa del secondo e la paura di nuovo che non abbia il peso giusto che saprò il prox mese xche sono appena in 4 mesi.. Mi terrorizza di nuovo .. Noi speriamo come coppia ci auguriamo di uscire in tre dalla sala che in camera rimaniamo uniti s che tutto vada x il verso il giusto!!

    • Jenni Mazzocco 21 Giugno, 2016 at 21:19 Rispondi

      Dove ho partorito io mi portavano la bimba quando aveva fame poi se volevo la tenevo in stanza con me,altrimenti chiamavo e la portavano in nursery…X me è stata una fortuna poter fare così xchè avevo fatto un cesareo d’urgenza e son sincera avevo parecchio male…ma più che altro nn riuscivo a prendere o rimettere la piccola nella culla e quindi era un casino…

    • Jessica Sitta 21 Giugno, 2016 at 22:48 Rispondi

      …..il ricordo più bello dell’ospedale era tenere la bimba nel letto…e dopo la fatica del parto godere della sua perfezione! eravamo in quattro in camera… ostetriche eccellenti e solo spelendidi ricordi! aiuto reciproco tra mamme.e i bimbi non si svegliavano tra loro!assicuro. Invece per le visite la portavo al nido…forse per gelosia o perché non volevo che tutti le stessero addosso…

    • Wafaa Elkari 21 Giugno, 2016 at 23:13 Rispondi

      Cobfermo…io ho avuto emoraggia..pensache l’infermiera mi fa non signora deve tenerlo..ho devuto cacciarla della stanza …parto indotto 38 ore di travaglio tantissimi punti e emiraggia non potevo nemeno alzarmi figuriamoci di curare il bimbo di piu ero giorni ricoverata in ospedale due notte senza dormire

    • Giorgia Pungitore 22 Giugno, 2016 at 14:25 Rispondi

      Laura Perazza stessa identica esperienza.. La mia bimba però era ipoglicemica.. Sotto flebo… Portata via da me dopo 20 minuti dal parto… Mai tenuta in camera… È stato straziante.. Sperare di vederla arrivare in camera e quel momento Nn è mai arrivato😩

  2. Oksana Slyusarchuk 21 Giugno, 2016 at 21:47 Rispondi

    Io la mia bimba ho tenuto nella stanza cn me….anche perché stavo abbastanza bene….chi poi nn se la sentiva per la stanchezza dopo il parto poteva lasciare al nido e vedere la bimba quando voleva…..secondo me dovrebbe essere la madre a scegliere se tenerla cn se o almeno primi 2 giorni al nido….

  3. Daniela Imperiu 21 Giugno, 2016 at 22:04 Rispondi

    Ma anche no!2 cesareo dopo 16 ore di travaglio di prova sveglia da 2 gg signora la vuole tenere a dormire o la prendiamo noi al nido?al nido…sta crescendo benissimo….l’allatto io…nn prendiamoci in giro

  4. Valentina Lombardo 21 Giugno, 2016 at 22:22 Rispondi

    Io ho avuto un bel parto….certo distrutta fisicamente ma tutto sommato bene…e’ stato con me 24h su 24 dal momento in cui è nato😍per me è stato meraviglioso…me lo guardavo mentre dormiva….😀me lo coccolavo e cambiavo i primi pannolini di notte…un disastro😂 momenti indimenticabili ☺️

  5. Deborah Marin 21 Giugno, 2016 at 22:52 Rispondi

    Una vergogna farlo con il parto cesareo! Una notte intera bloccata a letto senza poter alzarmi per prenderla in braccio e lei che urlava disperata! Meno stress un corno!! Prima figlia,dopo un’operazione,neanche sapevo come tenerla in braccio e quando quelle del nido me l”hanno messa a fianco avevo il terrore di chiudere gli occhi perché non cascasse dal letto! Me l’hanno tenuta solo un’ora al nido,dato che stava svegliando tutte le altre ricoverate!

  6. Jenny Catlin 21 Giugno, 2016 at 22:55 Rispondi

    La mia bimba è sempre stata con me dal parto e per tutto il tempo in ospedale ma credo che sia giusto che per decisione della mamma i bimbi stiano anche un po al nido per far riposare la mamma. Bisogna recuperare le forze per poter badare al proprio bimbo.

  7. Germana Gorgoni 21 Giugno, 2016 at 22:56 Rispondi

    16 ore di travaglio e cesareo d’urgenza, post parto davvero difficile, fisicamente ero al 10%, stavo malissimo… il bimbo con me 24su24, ho avuto molti problemi, avevo bisogno di aiuto, se avessi avuto la possibilità di lasciarlo nel nido almeno per 2-3 giorni mi sarei ripresa molto più velocemente..

  8. Emanuela Cappelletto 21 Giugno, 2016 at 23:34 Rispondi

    Oh beh…..credevo d’essere la sola a pensarla come voi donne…..dopo 24 ore di travaglio senza dormire…averla subito affianco…. Non è stato facile….stanca morta….almeno avessero lasciato in stanza il mio compagno a badarla mentre mi facevo un sonnellino.

  9. Eleonora Ciancio 21 Giugno, 2016 at 23:41 Rispondi

    Io per vedere i miei gemelli che stavano alla utin essendo nati di otto mesi mi sono messa sulla sedia a rotelle.gridano per il dolore.ma dovevo andare dai miei figli.ricordo che l’ostetrica si dispiaceva per me per come mi vedeva soffrire.

  10. Valentina Recca 21 Giugno, 2016 at 23:53 Rispondi

    Nella mia città il bimbo ha sempre dormito nella culletta vicino alla mamma, niente di nuovo! E cmq si fa stare meno in ansia, ho partorito 2 volte e nn avrei sopportato l idea di nn stare vicino ai miei bimbi tutto il tempo…c è cmq da dire che da noi può rimanere un familiare/amico ad assisterci notte e giorno😊

  11. Miryam Cocciolo 22 Giugno, 2016 at 01:32 Rispondi

    Io l ‘ho vissuto con due figli a scandiano ed e’ stato un’esperienza bellissima!!!poi con il terzo purtroppo essendo nato prematuro non ho potuto avere la stessa esperienza ed ho sofferto da morire per 9 giorni

  12. Thompson Frederick Edward 22 Giugno, 2016 at 09:52 Rispondi

    “Una sola madre naturale che è la gravidanza era non pianificata e ora ha una bambina. Il bambino è solo 1 mese e giorni di vita. La madre naturale si sente il suo bambino sarà meglio con un amorevole, premuroso, gentile e accettando famiglia adottiva, un paio di genitore unico di qualsiasi razza, di adottare questo bambino “contatto e-mail: (federickagency@ gmail. com) ha messo il bambino in adozione . Se qualcuno è interessato, si prega di contattare via e-mail. Il suo nome è Kate e io sono il suo avvocato. “(Federickagency @ gmail. com).
    Sir Edwards.

  13. Thompson Frederick Edward 22 Giugno, 2016 at 09:54 Rispondi

    “Una sola madre naturale che è la gravidanza era non pianificata e ora ha una bambina. Il bambino è solo 1 mese e giorni di vita. La madre naturale si sente il suo bambino sarà meglio con un amorevole, premuroso, gentile e accettando famiglia adottiva, un paio di genitore unico di qualsiasi razza, di adottare questo bambino “contatto e-mail: (federickagency@ gmail. com) ha messo il bambino in adozione . Se qualcuno è interessato, si prega di contattare via e-mail. Il suo nome è Kate e io sono il suo avvocato. “(Federickagency @ gmail. com).
    Sir Edwards.

  14. Michela Giacomin 22 Giugno, 2016 at 11:44 Rispondi

    io sono stata costretta a tenermelo addirittura sul letto con me la prima notte, e considerando che nemmeno la notte prima avevo dormito, è stata dura. Secondo me sarebbe giusto che ci fosse un nido per tenerti al bimbo qualche ora, per aver modo di riposare, di andare in bagno, di farti una doccia senza dover attendere che venga arrivi il papà in ospedale…

  15. Annalisa Aquilanti 22 Giugno, 2016 at 13:10 Rispondi

    io ho avuto la mia bimba vicino fin da subito!! stavo bene a parte qualche fastidio, la mia vicina aveva fatto il cesareo, quando non c’era nessuno con lei dei suoi parenti l’ho aiutata io a prendere la bimba in braccio dato che potevo muovermi e gliel’ho messa sul seno.le infermiere non sempre sono disponibili!

  16. Tiziana Sturiale 22 Giugno, 2016 at 17:47 Rispondi

    È bello vedere il piccolo vicino a te….ma con il cesareo io mi sentivo uno schifo….nn avevo la forza d occuparmi d lui…..all orario d visite tutti vicino a un bimbo con poche ore d vita e con il rischio d contrarre qualsiasi cosa. …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.