Acquisti compulsivi per Natale: l'elettrodomestico

A Natale forse siamo tutti più buoni, ma non certo tutti più ricchi. I pochi fortunati che avranno la tredicesima faranno bene a non sperperarla, per tutti gli altri, fare spese pazze è ancora meno indicato.

Eppure, decisamente in controtendenza con quanto sta accadendo all'economia del Paese, all'elettrodomestico ultratecnologico non si rinuncia. Le massaie sono disposte a tutto, ma non a rinunciare al Bimby, alla scopa a vapore che sbuffando come un vecchio treno ci pulisce tutta la casa, all'asciugatrice, ultimo dono degli degli dei dopo il fuoco di Prometeo.

Insomma, si apre la stagione dello shopping natalizio selvaggio. Del resto le pubblicità alla televisione non ci aiutano a risparmiare e invogliano a investire nella tecnologia. Sia chiaro, certi elettrodomestici sono davvero utilissimi, basti pensare all'asciugatrice per chi vive in città dove il sole ricompare ad aprile o per chi non ha nemmeno un metro quadro da dedicare allo stendi-panni. Ma ogni verità ha i suoi paradossi e sembra proprio che ormai nessuna donna, o quasi, sia più in grado di impastare con le sue manine, sembriamo tutte perse senza Bimby e senza planetaria.

Ma le nostre nonne come facevano? Impastavano chili e chili di farina quando ancora il Bimby non era nemmeno un embrione di idea. Per carità, il tempo passa e cambiano le abitudini, c'è sempre più bisogno di fare le cose di corsa, e sempre meno possibilità di rilassarsi, soprattutto durante le feste. E allora che elettrodomestico sia, poco importa se si acquista la mirabolante scopa rotante, svapante o l'impastatutto, ma almeno cerchiamo di approfittare delle offerte.

Intanto godiamoci le feste, poi ci sarà tempo per gli acquisti, anche importanti, a prezzi decisamente più vantaggiosi.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.