Allattamento e rafforzamento del sistema immunitario: un nuovo studio rivela il collegamento

allattamento-e-rafforzamento-del-sistema-immunitario-un-nuovo-studio-rivela-il-collegamento

L’allattamento al seno potenzia il sistema immunitario: uno studio scientifico condotto dall'Università di Birmingham è riuscita finalmente a dimostrare in che modo questo avvenga.

Le cellule T, una protezione dalle malattie

Una studio dell’Università di Birmingham e della Fondazione National Health Service spiega gli effetti positivi dell’allattamento al seno nel tempo. Il sistema immunitario infatti, ne trae un vantaggio che si protrae anche in età adulta.

In realtà la medicina era già a conoscenza dei vantaggi dell’allattamento al seno, ma non era in grado di spiegarne il collegamento scientifico. Sappiamo infatti, da anni che i bambini allattati al seno hanno poche probabilità di sviluppare l’asma o di diventare obesi e che in loro c’è una minore incidenza anche delle malattie autoimmuni.

Lo studio pubblicato dai ricercatori sulla rivista scientifica Allergy individua, per la prima volta, i meccanismi immunologici che sono attivati dall’allattamento.

Il video della settimana

Gli studiosi infatti hanno scoperto che alcune cellule immunitarie, denominate T regolatorie, nei primi venti giorni di vita del bambino si espandono e diventano quasi il doppio se il piccolo è stato allattato al seno.

Le cellule T regolatorie sono tra l’altro responsabili anche di ridurre le infiammazioni e quindi, potenziano la risposta immunitaria. L’importanza di un giusto equilibrio di queste cellule è stato più volte dimostrato. Una loro carenza può infatti, rappresentare un aggravamento delle malattie autoimmuni perché il corpo riesce ad attaccare in modo sistematico i propri tessuti, senza protezione.

Lo studio dell’Università di Birmingham

Lo studio ha previsto un’indagine per tre anni su di un campione di 38 bambini. Di questi, sedici sono stati allattati esclusivamente al seno, nove invece hanno avuto un’alimentazione mista e 13 hanno ricevuto esclusivamente latte artificiale.

Le analisi sono state fatte attraverso piccoli prelievi di sangue e feci che, ad intervalli regolari, sono stati prelevati ai piccoli. Il risultato ha visto un potenziamento delle cellule T regolatorie nei bambini allattati al seno. Lo studio ha rivelato che anche alcuni batteri come la Veillonella e la Gemella, sono potenziati dall’allattamento al seno. Questi microrganismi sono di supporto alle cellule T regolatorie e proteggono da infiammazioni e infezioni intestinali.

Lo studio proseguirà con un’indagine sui bambini prematuri e su quelli che sono nati con particolari patologie per verificare lo sviluppo delle cellule T, anche in questi casi. I risultati della ricerca aiutano a diffondere la cultura ed il valore dell’allattamento al seno. Un passo avanti per la salute dei bambini e dei futuri adulti.