Allattare in pubblico: (anche) il pediatra dice sì

allattare-in-pubblico-pediatra

La scelta del luogo per allattare è collegata sia alle esigenze della mamma che del piccolo: alcuni sono convinti che si tratti di un momento intimo e che non vada fatto in pubblico. Ma il pediatra dice il contrario: secondo il parere del noto dottor Trapani, infatti, bisogna sentirsi libere di allattare in pubblico il proprio bebè ovunque ci si trovi, sempre con la dovuta discrezione.

Capita sempre più spesso di dover allattare fuori casa, con i ritmi sempre più frenetici della vita: l’importante è assecondare le necessità del bambino ed essere pronte ogni volta che il piccolo ha bisogno di mangiare. Del resto, come evidenziato dal dottore stesso, vedere una mamma che allatta il proprio bimbo al seno non è poi così diverso dal vedere un piccolo allattato con il biberon.

Allattare in pubblico: ed è subito polemica

Eppure ancora si verificano episodi che fanno emergere una certa diffidenza verso il mondo dei bimbi in generale: ad esempio, esistono ristoranti “child free”, o ancora recentemente è stato chiuso un asilo a Milano per eccessivi rumori che disturbavano i condomini.

Con riferimento all’allattamento al seno, sembra che una donna sia stata allontanata da un locale pubblico ad Imperia, proprio perché allattava il suo piccolo di dieci mesi al seno, recando disagio agli altri clienti: si tratta di una vicenda poco chiara, in quanto il titolare ha sostenuto che la donna stesse cambiando il piccolo. Rimane comunque una sensazione di ostilità.

L'allattamento? Un fatto istintivo, necessario e naturale!

In ogni caso, come spiegato dal pediatra Trapani, una mamma deve sentirsi libera di allattare al seno ogni qualvolta il piccolo ne abbia bisogno, come un fatto istintivo, necessario e naturale. Del resto, nessuna mamma che allatta il proprio piccolo lo fa con ostentazione, bensì come un gesto discreto, in totale armonia con il proprio bebè.

Per le mamme più pudiche e timide, in particolare con il primo figlio, può crearsi una sensazione di imbarazzo: ma è sufficiente cercare un luogo non troppo affollato, aiutarsi con un abbigliamento adeguato che consenta di allattare il piccolo con la massima comodità e senza mostrare eccessivamente il seno. Il tutto nella convinzione che rappresenti un gesto di amore e un diritto del bimbo, sia che si tratti di fame, di ricerca di contatto o altro.

Please follow and like us:

80 comments

  1. Ginevra Scotti 6 settembre, 2016 at 12:52 Rispondi

    Discrezione Mei confronti d chi degli stolti mentecatti che aborrono un fatto naturale che s voltino altrove loro !!!allatto scoperta dove è quando voglio altro che discrezione m fate ridere m sembra siate talebani…ahahag

  2. Ginevra Scotti 6 settembre, 2016 at 12:56 Rispondi

    Ahah grazie pedo se non c’è lo diceva te voi …bee e come pecore si allattata nascoste ma che tate vi che fino ad ieri con discrezione forzavate ad allattare artificiale tappate vi la bocca

  3. Giusy Giordano 6 settembre, 2016 at 12:56 Rispondi

    Si infatti…allattare sempre e comunque…ma con discrezione…. A volte vedo fare delle ” belle mostre ” volgarissime!!!!! Nessuno si scandalizza…in TV si vede ben altro…ma il buon senso e l intimità della situazione prevedono un minimo di compostezza

    • Diana Iulia Fratila 6 settembre, 2016 at 14:33 Rispondi

      Non è cambiato nulla signora….e la testa e l’ignoranza pura di certe donne che si vergogna davanti al gesto più naturale e puro al mondo…ma quando viene il momento di farsi vedere il sedere con dei pantaloni non corti ma invisibili. …o senza reggiseno in giro che il senno va di qua di la è lascia spazio poco alla immaginazione. ..non c’è più pudore e vergogna. …ed in tal casi mi dispiace di essere donna e mamma….con tutto il rispetto per chi è fuori dal discorso mio….

  4. Lisa Isabel Grifoni 6 settembre, 2016 at 14:14 Rispondi

    Io ho allattato fino a 15 mesi sempre e ovunque. Però un pochino mi coprivo il seno perché non sentivo la necessità di mostrare le tette al mondo intero visto che il mio seno serve solo a mia figlia per nutrirsi

    • Stefania Virginia Medda 6 settembre, 2016 at 15:12 Rispondi

      Esattamente Lisa, penso che la visione di una donna che allatta sia una cosa bellissima. Non neghiamo che tante sono sfrontate, tette al vento x vanto. Tantissime ne ho visto farlo con la naturalezza ma anche con molta discrezione. Deve mangiare il figlio… nn le devono vedere tutti… o sbaglio?

    • Lisa Isabel Grifoni 6 settembre, 2016 at 16:26 Rispondi

      Bravissima Stefania!!!!!!! Mi hai tolto le parole di bocca !! Basta un pochino di discrezione proprio come hai detto tu…. io ad esempio al posto di tirare fuori il seno da sopra la scollatura della maglietta,lo tiro fuori da sotto.. in modo da evitare proprio che mi si veda tutto il seno. Una mamma una volta si è permessa di dirmi che probabilmente vedo il seno solo ed esclusivamente come un oggetto sessuale, non è questo,semplicemente non vedo la necessità di mostrare le tette a tutto il mondo….. è per mia figlia il seno,mica per i passanti. È anche una questione di pudore,di intimità…

    • Stefania Virginia Medda 6 settembre, 2016 at 19:30 Rispondi

      No, purtroppo no… perché poi la suzione avveniva scorrettamente e la produzione ha cessato. Ci ho sofferto nn sai quanto. Ma x il tempo che ho allattato io sinceramente mi sentivo a disagio a farlo davanti ad estranei. X me era un momento tutto mio e suo… un momento che nessuno doveva guardare… e poi le poppe nn le ho mai tirate fuori allo sbando… ma correvo in un posto adeguato e lontano da occhi indiscreti. Tu allatti cara?

  5. Letizia Renzi 6 settembre, 2016 at 14:37 Rispondi

    Ma secondo quelli che pensano male delle donne che allattano al seno in lunghi dov’è presente il pubblico, secondo loro se mio figlio ha fame, perché a loro da fastidio io lo lascio morir di fame? Ma sapete che ve dico…annatevela a pija in …poche parole a buon intenditore. 😂😂😂

  6. Ana Maria Costache 6 settembre, 2016 at 15:05 Rispondi

    Uffa avete stancato con queste cose!!! C’è bisogno del avviso del pediatra per allattare il proprio figlio quando non si è in casa?? Tutto sta nel atteggiamento della mamma, se vuole sbandierare il suo seno ai quattro venti oppure allattare tranquillamente magari servendosi da una sciarpa , evitando sguardi indiscreti.

  7. Carla Cutino 6 settembre, 2016 at 15:25 Rispondi

    A me non interessa se c’è poca o tante gente.. Ho sempre allattato ovunque.. Fortunatamente ho un seno piccolo e non prosperoso perciò anche se non mi copro con un lenzuolino o una sciarpa ( che non ho mai dietro) alla fine non si vede nulla.. Il capoccione di mio figlio copre abbastanza bene..😂

  8. Maria T. Vaccaro-Migliorini 6 settembre, 2016 at 15:58 Rispondi

    Mai posta il problema. Di cosa dovrei vergognarmi? Di nutrire il mio bambino??? Bah!
    Vedo invece in giro molte tette al vento, senza alcun motivo(manco fossimo al mare), e pure brutte, strizzate in abiti non più “della loro età”.Quello mi imbarazza, si.

  9. SaRaoùl Alita 6 settembre, 2016 at 19:13 Rispondi

    Ruben alla sua prima passeggiata ha aspettato di essere in piazza del campo (Siena) non in un giorno qualsiasi ma alla prova generale del palio…
    Si voleva godere la bellezza della sua città natale….

  10. Valentina Corradino 7 settembre, 2016 at 11:26 Rispondi

    Sinceramente?Non me ne può fregar di meno dove una persona allatta,sia con le “tette”che con il biberon.Ma non vedo il motivo di tutta questa ostentazione nel puntualizzare sempre e solo lo stesso argomento!Inizia un pò a stancare la cosa!Siete tanto fiere di allattare ovunque!?E allora brave,ma sinceramente a tutto il resto del mondo non può fregar di meno!E non serve puntualizzarlo e metterlo in mostra ogni volta su internet ed un social.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.