Allergie alimentari: una ricerca italiana svela i batteri responsabili

allergie-alimentari-una-ricerca-italiana-svela-i-batteri-responsabili

Sono state identificate le specie batteriche responsabili della comparsa  delle allergie alimentari nei bambini.

Lo studio è stato finanziato dal Ministero della Salute e dal National Institute of Allergy and Infectious Diseases, ossia l'agenzia del dipartimento della salute degli Stati Uniti d'America, che ha supportato il professor Roberto Berni Canani e il suo team.

La ricerca ha avuto come sede l'Università di Napoli Federico II, dove il professor Canani è responsabile del programma di Allergologia Pediatrica del Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali, nonché direttore del Laboratorio di Immunonutrizione del Ceinge.

Allergie alimentari: scoperti i batteri che le determinano

Quello condotto in collaborazione con l'università di Chicago è uno studio che ha finalmente permesso di comprendere a fondo la composizione del microbiota dell'intestino.

Stando a quanto scoperto dai professori Danilo Ercolini, coordinatore del gruppo di esperti dell’ateneo napoletano per gli studi sul microbioma, e da Cathryn Nagler, docente della suddetta università americana, all'interno dell'intestino umano sarebbero presenti miliardi di specie diversi di batteri, alcuni dei quali sono i responsabili delle allergie alimentari.

Durante le ricerche effettuate dagli esperti è stato possibile osservare come il microbiota intestinale fosse alterato nei soggetti affetti da allergie alimentari. Tuttavia è stato necessario comprendere se l'infiammazione fosse la causa della patologia o l'effetto della stessa.

Cause delle allergie alimentari: i batteri dell'intestino

I ricercatori italiani e americani hanno provato a risolvere l'enigma trapiantando il microbiota di bambini, sia sani che allergici, nell'intestino dei animali completamente privi di batteri intestinali.
I risultati sono stati sorprendenti.

Gli animali ai quali è stato iniettato il microbiota intestinale dei bambini sani, ossia di quelli che non soffrono di allergie alimentari, hanno dimostrato di essere protetti da questo disturbo, al contrario gli animali a cui è stato iniettato il microbiota dei bambini allergici hanno cominciato ad avere la stessa patologia.

Grazie a questa importante scoperta è possibile individuare il gruppo di batteri che è in grado di proteggere i bambini allergici.

Orgoglioso di questa scoperta, il professor Canani ha dichiarato: "I risultati forniscono la prova definitiva sul ruolo fondamentale svolto dal microbiota intestinale nel determinare l’insorgenza dell’allergia alimentare e supportano l’importanza di interventi in grado di modulare le comunità batteriche presenti nel nostro intestino per combattere le allergie alimentari".

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.