Bambini intelligenti? Tutto merito della mamma!

bambini-intelligenti

Noi donne lo sappiamo da sempre, che abbiamo una marcia in più! E adesso la scienza ce ne dà l'ennesima conferma. I bambini intelligenti, infatti, devono le loro capacità proprio ai geni della mamma.

La psicologa americana Jennifer Delgado, sul suo blog chiamato "Psichology Spot" ha recentemente pubblicato un post nel quale afferma che i geni "dell'intelligenza", per così dire, sono trasmessi ai figli dalla madre.

Bambini intelligenti grazie ai geni di mammà

Alla base di questa affermazione ci sono alcuni tipi di geni che, a seconda della loro provenienza, si comportano in maniera diversa. Si è visto, infatti, che questi geni, provvisti di una sorta di "etichetta biochimica", sono tracciabili lungo tutto il percorso che intraprendono e si attivano solamente se provengono dalla madre, restando inattivi se provengono, dal padre e viceversa.

I primi studi condotti su questo tipo di geni risalgono al 1984 e furono effettuati all'Università di Cambridge, per studiare come si evolve il cervello e fino a che punto sia condizionato dai genomi.

Lo studio più interessante, tuttavia, fu eseguito a partire dal 1994, dal Medical Research Concil Social and Public Health Sciences Unit di Glasgow. I ricercatori hanno intervistato circa 13000 ragazzi di età compresa tra 14 e 22 anni, prendendo in considerazione fattori quali colore della pelle, educazione e status sociale ed economico; ma il fattore più attendibile per scoprire il loro grado di intelligenza si è rivelato essere il QI della madre, da cui quello dei ragazzi si discostava solo di 15 punti al massimo.

Le cellule materne aiutano a sviluppare la corteccia cerebrale

I numerosi studi effettuati hanno quindi evidenziato che le cellule materne si annidano all'interno della corteccia cerebrale, che è responsabile dello sviluppo dell'intelletto, mentre quelle paterne si annidano nel sistema limbico.

I geni responsabili dello sviluppo dell'intelligenza che provengono dal padre, invece, restano inattivi

Non c'entra solo la genetica...

Se è vero che la genetica conta per il 40 - 60 % nello sviluppo dell''intelletto, la percentuale restante è condizionata dall'ambiente che ci circonda, dagli stimoli ricevuti e dalle inclinazioni di ognuno.

Insomma, per i papà c'è ancora speranza...

Please follow and like us:

29 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.