Bimbi e smartphone: a 2 anni acquista un divano su Amazon

bimbi-e-smartphone-a-2-anni-acquista-un-divano-su-amazon

Si chiama Rayna ed ha appena compiuto due anni. Eppure sa utilizzare talmente bene lo smartphone della mamma che è riuscita ad acquistare un divano nuovo su Amazon.

Smartphones e bambini : attenzione alle carte di credito

Rayna ha 2 anni e vive a San Diego, in California. Come tanti bambini nativi digitali, ormai è una grande esperta di tecnologia e smartphone. Un giorno del giugno scorso continuava a chiedere con insistenza il telefono alla mamma, Isabella Mc Neil, perché voleva giocare con alcuni giochi scaricati apposta per lei. Così la mamma glielo ha prestato, senza pensarci troppo.

Purtroppo qualcosa deve essere andato storto perché la bambina, oltre a giocare è riuscita anche ad acquistare un nuovo divano su Amazon. Il costo ammontava a circa 400 dollari e includeva un bel divano trapuntato tre posti!

La faccenda subito era passata inosservata alla mamma che non si era accorta di nulla. Alcuni giorno dopo però, Isabella Mc Neil riceve sullo smartphone una notifica da parte del corriere per la consegna del divano. Perplessa, la mamma non riusciva a capire quando aveva fatto l'acquisto, arrivando anche a pensare di averlo acquistato per sbaglio nel sonno.

L'acquisto con un click

Ma dopo averci riflettuto un po', Isabella ha capito che era stata la figlia Rayna ad aver acquistato il divano con un semplice click. La mamma infatti aveva collegato la sua carta di credito al profilo Amazon e autorizzato l'opzione "Acquisti con 1-click".

Purtroppo, l'opzione per restituire il divano e chiedere il reso del denaro non era più possibile, così la mamma di Rayna lo ha rimesso in vendita attraverso i vari siti online. Purtroppo anche anche questo stratagemma non ha avuto successo, ma la notizia si è sparsa rapidamente. Il colosso Amazon, saputo dell'accaduto, le ha permesso di tenersi il divano nuovo rimborsando alla famiglia la cifra spesa al completo.

Questa vicenda dovrebbe ricordarci come gestire le nuove tecnologie, soprattutto se abbiamo dei i bambini a casa che possono accedervi senza controllo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.