Bimbo autistico offre la sua bici come ricompensa per chi ritrova il suo cagnolino (VIDEO)

bimbo-autistico-offre-la-sua-bici-come-ricompensa-per-chi-ritrova-il-suo-cagnolino-(video)

Arriva dall'Argentina la bellissima storia di un bambino che pur di ritrovare il suo adorato compagno a quattro zampe, offre come ricompensa l'unica cosa che ha: la sua bicicletta.

Bambino perde il suo cane: offre come ricompensa la sua bici

Leonel ha 11 anni e vive insieme alla sua famiglia a Rio Gallegos, in Argentina. Leonel è affetto da autismo e da quando i suoi genitori gli hanno regalato un piccolo barboncino, Tito, e i due sono diventati amici inseparabili.

Purtroppo, il 7 maggio scorso, il cagnolino si è smarrito. Come ormai faceva ogni giorno, la madre del bambino stava portando fuori Tito per una passeggiata, ma quel giorno Tito scappa nonostante i richiami della donna.

Rientrato da scuola, Leonel apprende della scomparsa di Tito e da allora non passa giorno senza che vada a cercarlo, aiutato anche dai suoi familiari e amici. Inizia anche a scrivere appelli sui social che ben presto giungono anche ai media locali.

El amor entre dos amigos es incondicional. Ayudemos a Leo a encontrar a su perrito Tito. ❤️Leo es un niño con autismo...

Publiée par Todomascota sur Lundi 10 juin 2019

Bimbo perde il suo cane: offre come ricompensa la sua bici

Oltre a scrivere appelli, Leonel decide di girare un video insieme ai suoi compagni di classe e di pubblicarlo su youtube. In breve tempo il suo appello vien visto da tantissime persone e qualcuno ha pure suggerito alla famiglia di offrire una ricompensa per il ritrovamento di Tito. Purtroppo, a causa della non florida situazione economica in cui versa la famiglia, l'idea di offrire una ricompensa sembra accantonata. Fino a quando al piccolo Leonel non viene la brillante idea di offrire come ricompensa a chi gli riporterà il cane la sua bicicletta, l'unica cosa di valore che possiede.

La notizia ovviamente ha commosso tutti e il video con l'appello per il ritrovamento di Tito ottiene ancora maggiore visibilità. Ciò che ora spera Leo e tutti quelli che lo seguono in questa triste vicenda è che l'appello giunga alla persona giusta e che presto Tito possa tornare a casa dal suo piccolo padroncino.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.