Bimbo con paralisi cerebrale realizza il sogno di diventare pilota di F1

bimbo-con-paralisi-cerebrale-realizza-il-sogno-di-diventare-pilota-di-f1

Una storia davvero commovente quella di Makar, un bimbo russo affetto da una grave paralisi cerebrale che ha potuto realizzare il suo più grande sogno: diventare per un giorno un pilota di formula 1.
Nikita Mazepin, noto pilota russo, ha infatti regalato al piccolo Makar una giornata indimenticabile, portandolo a fare un giro all'interno del box e facendolo salire sull'auto da corsa. Il gesto generoso di Mazepin è andato oltre, con l'apertura di una raccolta fondi per la ricerca a favore di una cura per le paralisi cerebrali.

La storia di Makar: pilota per un giorno

Tutti i bambini hanno un sogno nel cassetto, quello di Makar non è forse molto diverso da quello di tanti altri: diventare un pilota di formula 1. Purtroppo Makar è affetto da una grave forma di paralisi cerebrale, che lo costringe a molte rinunce e a vivere una vita diversa da quella dei suoi coetanei. È stato proprio grazie al pilota di formula 1 Nikita Mazepin, che Makar è riuscito però a realizzare il suo sogno almeno per un giorno, diventano un vero e proprio pilota di formula 1. Così il pilota russo ha potuto aiutare Makar in occasione del Gran Premio di Sochi, che si è tenuto proprio in Russia.

La storia di Makar: l'iniziativa del pilota Mazepin

Approfittando del Gran Premio, Mazepin ha ospitato il piccolo Makar nel proprio box, facendogli fare un giro in garage e mostrandogli tutte le particolarità della scuderia. Non poteva inoltre mancare l'ingresso all'interno dell'auto da corsa, un momento indimenticabile per il piccolo Makar.
Sembra che Nikita Mazepin abbia preso molto a cuore la storia del bambino, come dimostra la sua iniziativa di apertura di una raccolta fondi per lo sviluppo di una cura contro le malattie legate alla paralisi cerebrale. Il pilota, nonostante il non ottimo risultato in termini di gara, si è detto molto felice di aver fatto questo regalo a Makar e ha invitato tutti a contribuire alla raccolta fondi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.