Bimbo manca dall'asilo da due settimane, i compagni portano un po' di scuola a casa sua

bimbo-a-casa-dallasilo-da-due-settimane-i-compagni-portano-un-po-di-scuola-a-casa-sua

Solidarietà, sostegno, ma anche amicizia e affetto: questo è il messaggio che hanno portato i bambini di una scuola materna delle Marche al loro compagno costretto a casa da due settimane.
Le insegnanti infatti hanno deciso di fare una improvvisa ma gradita sorpresa al piccolo A. della scuola materna Sacro Cuore di Montelupone, in provincia di Macerata.

Una sorpresa inaspettata

Cosa succede quando un bambino per motivi di salute, si trova impossibilitato dal frequentare la sua scuola materna per due lunghe settimane e ha delle insegnanti favolose capaci di trasmettere dei grandi insegnamenti ai loro bambini? La noia a casa, la lontananza dal proprio banco colorato, il non poter correre e giocare insieme ai piccoli amici, non è stato sicuramente piacevole per il protagonista di questa bella storia, che ha ricevuto un grande regalo dalla sua classe.

In una fredda mattinata autunnale qualsiasi, le maestre della scuola materna Sacro Cuore di Montelupone decidono di portare una ventata di allegria a casa del bimbo ammalato, quindi radunano tutti i bimbi e vanno a trovare il compagno costretto a casa. Il gesto, improvviso e per niente organizzato, coglie tutti un po' di sorpresa.

Piccoli grandi regali per il compagno malato

Cosa portare al piccolo, come pensiero e augurio per una pronta guarigione? È presto detto, le maestre non si lasciano prendere dallo sconforto e grazie all'inventiva e alla creatività dei bambini, preparano un piccolo e ricco bottino di doni da consegnare: c'è chi porta un disegno, chi porta delle matite colorate, chi delle foglie colorate appena raccolte, qualcuno ancora decide di portare direttamente qualche giocattolo della classe, per portare così in qualche modo un pezzetto di scuola a casa sua.

Il video della settimana

Tutto questo, assieme ai sorrisi e agli abbracci di compagni e insegnanti, si è rivelato uno splendido dono per il piccolo che da due settimane è costretto a stare in casa senza frequentare la sua scuola materna. Sono le stesse insegnanti a raccontare il dolcissimo epilogo nel post di Facebook:

A. è contentissimo, non se lo aspettava, ma anche lui aveva pensato ad un regalino per noi e ritorna dentro casa per prenderlo. Lo scambio dei doni avviene tra ringraziamenti e abbracci reciproci. Col cuore pieno di gioia, di affetto e di gratitudine si ritorna a scuola. Oggi abbiamo imparato tutti molto.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.