Cali di concentrazione: alcuni rimedi naturali per combatterli

Da una parte il capo, che ti chiede di ottimizzare il rapporto tempi-risultati, saper gestire le tensioni e aumentare la produttività; dall'altra tu, che fissi il monitor del pc e la scrivania sempre più ingombra di carte, con la concentrazione ai minimi storici. Caldo, stanchezza, stress, ansia e cambio di stagione giocano contro di te togliendoti brillantezza in ufficio. 

Che fare allora quando si ha difficoltà a mantenere viva l'attenzione su quel che stiamo facendo, quando le idee non arrivano, i problemi sembrano irrisolvibili e la memoria ci abbandona? Può sembrare banale, ma la regola numero uno è staccare la spina per un po' e non accanirsi contro l'ostacolo: prendi le distanze dal problema e riuscirai a guardarlo con altri occhi, evitando di finire come un criceto in gabbia. 

E se staccare proprio non si può, un aiuto contro i cali di concentrazione arriva dalla natura: ecco alcuni suggerimenti. 

1. Guaranà per un pieno di energia

Ricavato dai semi di una pianta originaria del Sud America, il guaranà funziona come un integratore naturale, esercitando un'azione stimolante simile a quella del caffè, ma più prolungata. L'infuso, da bere caldo o freddo, è utile per combattere senso di fatica e cefalee, migliora l'attenzione e l'umore. 

2. Un caffè al ginseng e lo stress se ne va

Il ginseng potenzia le capacità di adattamento dell'organismo, riducendo gli effetti dello stress a livello fisico e mentale. Inoltre, stimola la produzione di adrenalina e migliora i riflessi. In commercio lo si trova sotto forma di capsule, preparati per infusi e anche come aroma del famoso caffè al ginseng.

3. Spuntino con un pugno di mandorle e pinoli

Ricca di minerali e grassi "buoni", la frutta secca fornisce energia immediatamente utilizzabile. Per combattere il calo di zuccheri a metà pomeriggio, lascia stare le merendine e scegli come snack una manciata di mandorle e pinoli: riducono ansia e sintomi di stanchezza cronica. 

4. Una cura ricostituente a base di pappa reale

Liofilizzata, in fiale o come ingrediente di alcuni tipi di miele, la pappa reale è ottima contro tutti i fastidi legati al cambio di stagione, dai raffreddori all'affaticamento psico-fisico. L'assunzione regolare per 1-2 mesi contrasta i vuoti di memoria e dona un generale senso di euforia.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.