“Ho cantato dopo la morte di mio figlio”: Ligabue si racconta

ligabue-papà

Ligabue, ospite al programma “Che tempo che fa” di Fabio Fazio, ha raccontato un momento estremamente tragico della sua vita, ovvero la perdita del figlio al sesto mese di gravidanza della moglie.

Eppure, all'indomani di quel terribile evento, trovò comunque la forza per intrattenere sul palco i propri fan e per trarre da loro l’energia e il coraggio necessari ad andare avanti.

Ricordiamo che la rockstar di Correggio ha altri due figli: Lenny Lorenzo di 18 anni e Linda di 5.

Al primogenito ha dedicato la canzone “Da adesso in poi”, i cui versi, ancora oggi, continuano ad emozionare tutti i neogenitori: “Da adesso in poi com'è che andrà/con te che hai detto “sono qua”/e davvero/sei qua fra noi/fra noi/me e lei”.

"Caro il mio Francesco", la canzone di Ligabue

A quel periodo doloroso della propria esistenza è legata la composizione di “Caro il mio Francesco”, una canzone scritta sotto forma di epistola al “vate” di Pavana Francesco Guccini, in cui Ligabue esprime una profonda rabbia: “e allora vado avanti a cantare della vita/sempre e solamente per come io la vedo/che la morte se la suona e se la canta/chi non sa soffrire da solo”. 

Please follow and like us:

6 comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.